Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, il Covid svuota la Rianimazione e gli incidenti stradali la riempiono
SANITA'

Reggio, il Covid svuota la Rianimazione e gli incidenti stradali la riempiono

di
In ospedale è comunque un Ferragosto di emergenza
Reggio, Cronaca
Vadalà, De Lorenzo, Macheda e Franco

Aria di Ferragosto e di libertà, di quella festa speciale che arriva nel cuore dell'estate, tra colori e sapori che arricchiscono, come non mai, la tavola. Eppure è proprio in giorni come questi che la prudenza non può essere mai troppa; regole e comportamenti sono da rispettare scrupolosamente sulle strade che ci accompagnano nei luoghi dell’amicizia, ma che al tempo stesso possono rappresentare una fonte di pericolo.
«La scorsa notte abbiamo registrato un ricovero per incidente​ stradale; un paziente in moto, arrivato in elisoccorso dalla ionica. Un episodio che si è rinnovato a poca distanza di tempo da tanti altri e che ha richiesto il trattamento in Terapia intensiva», rende noto il primario, nonché capo dipartimento dell’Emergenza-Urgenza del Grande ospedale metropolitano, Nuccio Macheda.
Dal fatto di cronaca in sé​ al quadro di insieme, il passaggio è breve. «Registriamo il pieno in Rianimazione; gli undici posti cosiddetti “tradizionali”, quelli per intenderci non ​ riservati al Covid, sono​ tutti al completo; ma è anche un dato che si presta alla riflessione e che più direttamente riguarda le considerazioni che siamo facendo: il venti per cento è rappresentato da traumi che avvengono sulla strada, e questo dovrebbe essere evitato».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook