Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Riaperto il lungomare di Scilla, ma l’incubo maltempo rimane
IL POST MALTEMPO

Riaperto il lungomare di Scilla, ma l’incubo maltempo rimane

di
Forze dell’ordine e volontari hanno lavorato a lungo per rimuovere fango e detriti

Il tratto del lungomare investito venerdì mattina dalla piena del torrente Livorno a causa di una bomba d’acqua è stato riaperto e sta tornando alla normalità. Le squadre dei vigili del fuoco, della Protezione civile, di Calabria Verde e i volontari della Prociv Usars Scilla hanno lavorato incessantemente per rimuovere fango, detriti e pietre portate a valle dal fiume d’acqua. La macchina operativa dei soccorsi si è attivata subito, ore e ore di lavoro, i mezzi non si sono fermati neanche durante la notte.

Il sindaco Pasquale Ciccone venerdì mattina raggiungendo l’area maggiormente colpita dall’impeto del torrente in piena ha rassicurato i residenti ed i turisti che il lungomare sarebbe stato ripristinato in breve tempo per non pregiudicare la stagione estiva. Ieri mattina tutto il lungomare è stato appunto riaperto, compreso il tratto interessato dalla presenza dei mezzi di pulizia.
Gli agenti della Polizia locale gestiscono il traffico sulla via Nazionale e sulla via Marina, in aumento per il lungo ponte di Ferragosto. Il lungomare è una delle mete preferite dai turisti. Ripristinati tutti i lidi, quelli che hanno riportato più danni sono stati riaperti ieri mattina.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook