Venerdì, 30 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palmi, discarica La Zingara: la Giunta dà via libera al ricorso al Tar
RIFIUTI

Palmi, discarica La Zingara: la Giunta dà via libera al ricorso al Tar

di
Sotto la lente l’apertura per lo stoccaggio delle ecoballe e gli atti preliminari. Palazzo San Nicola intende «tutelare l’interesse della città alla salubrità dell’ambiente e, nel caso specifico, della sorgente Vina»

Continua a salire il livello di opposizione alla riapertura della discarica “La Zingara” di Melicuccà. Nella giornata di venerdì, la giunta comunale guidata dal sindaco Giuseppe Ranuccio ha dato via libera alla decisione di proporre ricorso al Tribunale amministrativo della Calabria sezione di Reggio Calabria, avverso «l’ordinanza del sindaco f.f. della Città Metropolitana di Reggio Calabria, con prot. n. 55519 del 27 luglio 2022, avente ad oggetto: “Ordinanza sindacale ex art. 191 del D. Lgs 3 aprile 2016 n. 152 e s.m.i., per lo stoccaggio provvisorio dei rifiuti speciali non pericolosi cer/eer 190503 191212 prodotti dagli impianti pubblici di trattamento nel 1. lotto della discarica sita in località Melicuccà”».
Al contempo l’amministrazione di Palmi proporrà ricorso dinanzi al Tar avverso “altri atti presupposti e consequenziali”, quali «la deliberazione della Giunta regionale della Calabria n. 299 dell’8 luglio 2022 avente ad oggetto: “Modifica al Piano regionale di gestione dei rifiuti (PRGR) approvato con deliberazione del Consiglio Regionale n. 156 del 19 dicembre 2016”, nella parte in cui individua, quale discarica di servizio TMB di Gioia Tauro, il sito di Melicuccà"

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook