Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio in festa: la Madonna sia “garante” dell’impegno per la Città
IL RITO

Reggio in festa: la Madonna sia “garante” dell’impegno per la Città

L’offerta del Cero votivo. Brunetti: con il Suo sostegno, insieme, possiamo superare vecchi e nuovi problemi

L’Amministrazione comunale ha rinnovato la rituale offerta del Cero votivo alla Madonna della Consolazione. In una Cattedrale colma di autorità e fedeli, a tenere il discorso è stato il sindaco facente funzioni Paolo Brunetti che, visibilmente emozionato, ha presentato «l’omaggio filiale della Civica Amministrazione» ad arcivescovo, Capitolo metropolitano e clero tutto.
«Interprete del profondo sentimento religioso dei reggini, affidiamo alla guida materna e illuminata di Maria Santissima della Consolazione il nostro operato e l’intera Città – ha proseguito –. La nostra terra, la nostra gente, questa nostra comunità, ha bisogno di credere e di rinsaldare nel Credo le necessarie energie per migliorarsi e contrastare ogni forma di ingiustizia e di prepotenza. Ciascuno di noi e noi tutti dobbiamo operare sempre nel giusto e per il bene delle comunità: rifuggendo da ogni malaffare e malafede, da ogni maldicenza e ingiuria, da ogni inganno e da ogni utilità individuale. Dobbiamo essere consapevoli che non siamo soli. Invochiamo la nostra SS Madre per essere guidati, per riscattare il futuro camminando nel presente. Abbiamo affrontato a testa alta, con rispetto e senso civico, le difficoltà legate alla pandemia. Abbiamo dimostrato la nostra capacità di essere solidali l’un l’altro. Ci siamo stretti tutti insieme: Istituzioni, Associazioni, professionisti, imprenditori, forze dell’ordine, cittadini. E tutti insieme ci siamo aiutati, andando incontro a chi si è più trovato nel bisogno, mettendo in campo i nostri sforzi per trovare soluzioni alle difficoltà, tutelandoci l’un l’altro. Ognuno con il suo ruolo, ma spesso anche oltre esso. C’è chi non ha mai smesso di lavorare, mettendo a rischio la propria salute per assolvere ai doveri nei confronti della comunità. E mi riferisco in particolare a tutti gli operatori della sanità e dei servizi alla persona, ma anche alle forze dell’ordine ed alle tante Istituzioni oggi qui rappresentate. A tutti voi rivolgo a nome dell’Amministrazione e di tutti i cittadini il ringraziamento più profondo, sentito e sincero. È questo il bene che vince sul male. È da qui che bisogna ripartire. Se il nostro cuore rimarrà aperto alla benevolenza che la nostra SS Madre saprà infonderci, anche i nostri comportamenti non potranno che essere rivolti al bene e la nostra azione non vacillerà. Così nessuno di noi potrà cedere alla corruzione, agli inganni, agli abusi. Così ciascuno di noi potrà opporsi all’aberrante e ignobile morsa della ‘ndrangheta, costituendo un argine di legalità».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook