Venerdì, 30 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, case popolari. È scontro tra Regione e Comune
POLITICHE SOCIALI

Reggio, case popolari. È scontro tra Regione e Comune

di
La Cittadella: non abbiamo i dati, ma Palazzo San Giorgio ha la prova che la “pec” è stata inviata a luglio
Reggio, Cronaca
Il quartiere di Arghillà

La situazione delle assegnazioni in emergenza delle case popolari diventa sempre più ingarbugliata e soprattutto è evidente il cortocircuito totale tra gli enti e la mancanza di dialogo tra Reggio e Catanzaro dove ha sede della Regione. Addirittura, dopo che il Comune ha approvato a luglio la nuova scheda per gli alloggi e trasferito tutto alla Cittadella questa scrive che non è al corrente di tutto ciò.

Regione senza dati

Ecco quanto scrive il dipartimento delle politiche abitative della Regione all’associazione “Un Mondo di mondi”: «Con riferimento alla richiesta formulata, si fa presente che il comune di Reggio Calabria con la delibera 137/2022 ha, tra l'altro, disposto "Di demandare al Settore Tributi e Patrimonio di comunicare, sempre alla Regione Calabria, il numero degli alloggi disponibili in gestione all’Aterp ubicati nel comune di Reggio Calabria, salvo eventuali interventi di manutenzione necessari per l’utilizzabilità degli stessi."; tale ricognizione ancora non è stata prodotta o quanto meno notificata alla Regione. Non appena verrà acquisita, si provvederà agli adempimenti conseguenziali nel rispetto di quanto disposto dalla LR 32/1996».

Quattro anni di ritardi

Una risposta che era arrivata a questa richiesta avanzata dalle associazioni riunite per il disagio abitativo: «A causa di una serie di errori e ritardi effettuati negli ultimi 4 anni dal Comune di Reggio Calabria, con l’approvazione ( gennaio 2018) del Regolamento comunale di Emergenza Abitativa e con la sua cattiva gestione, decine di nuclei familiari in situazione di emergenza abitativa (nuclei familiari sfrattati per morosità incolpevole, casi di violenza domestica, crollo dell’alloggio, sovraffollamento, antigienicità dell’alloggio) attendono da anni l’assegnazione di un alloggio. I nuclei familiari in questione sono i 28 che hanno vinto la graduatoria definitiva di emergenza abitativa pubblicata dal Comune di Reggio Calabria nel mese di dicembre 2020 , i 78 nuclei che attendono la valutazione della loro istanza con l’aggiornamento della graduatoria mai avvenuto da dicembre 2020 e molti altri che sono sottoposti a sfratto e stanno presentando la relativa domanda di alloggio.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook