Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vigilessa fa una multa a Reggio, padre e figlio la aggrediscono: arrestati
POLIZIA LOCALE

Vigilessa fa una multa a Reggio, padre e figlio la aggrediscono: arrestati

La Polizia Locale agli ordini del Comandante Zucco, in poco meno di un'ora, ha dato un volto ai due congiunti: un pensionato ed un avvocato.

Nella mattinata di ieri in pieno centro cittadino, un'agente della polizia locale è stata aggredita, oltraggiata e minacciata da due cittadini, rispettivamente padre e figlio, che dopo i fatti si sono dileguati con il veicolo in uso. A scatenare il gesto dei due è stato l'accertamento di una sanzione amministrativa per sosta irregolare all'intersezione.

La Polizia Locale agli ordini del Comandante Zucco, in poco meno di un'ora, ha dato un volto ai due congiunti: un pensionato ed un avvocato. L'identificazione e l'accertamento dei fatti sono stati facilitati anche da alcune telecamere di videosorveglianza installate nei luogo teatro del reato. I due dopo l'identificazione, sono stati convocati al comando per le formalità di rito. Dell'accaduto è stato immediatamente avvertito il magistrato di turno. All'agente aggredita, che ha dovuto ricorrere alle cure del GOM, è giunta la solidarietà convinta ed incondizionata del Comandante e di tutti i colleghi del Corpo.

Anche l'assessore al ramo Giuggi Palmenta ed il sindaco Paolo Brunetti hanno stigmatizzato il comportamento dei due aggressori esprimendo all'agente la solidarietà di tutta l'amministrazione ed augurando all'agente una pronta guarigione. L'amministrazione comunale ha altresì annunciato la costituzione di parte civile.

I due saranno denunciati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate, interruzione di pubblico servizio, oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto di generalità oltre che sanzionati per sosta vietata. Le responsabilità ipotizzate dalla Polizia giudiziaria in questa fase dovranno essere vagliate e validate dai giudici di merito, atteso che per gli indagati vige il costituzionale principio di non colpevolezza fino a sentenza passata in giudicato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook