Venerdì, 09 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Reggio, bollette dell’acqua inviate prescritte? Partono le polemiche
IL CASO

Reggio, bollette dell’acqua inviate prescritte? Partono le polemiche

Cardia (Udc) chiede lumi all’assessore Calabrò. Il consigliere vuole capire perché mai nessuno è stato informato

Che succede adesso sul fronte delle bollette dell’acqua finite al centro dell’istruttoria dell’Antitrust? Nessuno lo sa bene ma di certo c’è che il Comune non ha risposto alle richieste dell’Agcom e adesso l’Authority ha chiesto ufficialmente l’invio di tutte le bollette inviate per verificare la presenza della dicitura sulla prescrizione biennale.
Prende la palla al balzo il consigliere di minoranza dell’Udc Mario Cardia che scrive: «Ci sono state ben due comunicazioni dell’Antitrust: una di Agosto, totalmente ignorata dall’amministrazione, che aveva intento conciliativo nei confronti del Comune stesso e una dello scorso 16 novembre, con la quale l’Authority avvia in sostanza un’indagine sul Comune di Reggio Calabria. Questi fatti sono gravissimi, sia sotto il profilo politico che sotto quello contabile. Per ciò che attiene al profilo politico, ci chiediamo che fine abbia fatto l’assessore Calabrò, solerte nell’annunciare presunte buone notizie per le finanze del Comune, salvo poi – come in questo caso – essere puntualmente smentita dai fatti».
Cardia poi aggiunge: «Perché l’assessore Calabrò ha evitato di informare sia il Consiglio Comunale sia tutta la cittadinanza dell’esistenza di un’indagine dell’Antitrust a carico del Comune? Perché non ha riferito in Commissione Bilancio che erano arrivate comunicazioni da parte dell’Authorithy nei mesi di agosto e, da ultimo, nel mese di Novembre? Perché non è stata riscontrata la comunicazione conciliativa dell’Authority, esponendo l’amministrazione ad un procedimento per pratiche commerciali scorrette? Perché l’assessore non comunica queste cose alla Città, in un rapporto chiaro e sano con la cittadinanza? Assessore Calabrò, la Città deve essere amministrata, garantendo i diritti dei cittadini e la trasparenza, elementi che l’Antitrust sta fortemente contestando».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Cosenza

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook