Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Reggio, ecco i diplomati con 100 e lode e 100 dell’Ite “Piria-Ferraris-Da Empoli”

Nel complesso sono stati 29

Con la pubblicazione degli esiti nelle bacheche dell’edificio scolastico, si sono conclusi, anche per quest'anno, gli esami di Stato. Cominciamo la nostra tradizionale carrellata di fine anno con l’Ite “Piria-Ferraris-Da Empoli”, diretto dall’avv. Anna Rita Galletta.
Nelle prove per la maturità (che quest’anno è tornata alla normalità con due prove scritte e i commissari esterni) sono state coinvolte dieci quinte classi del corso diurno e due del corso serale. In tutti gli studenti non è mancato l’impegno e la concentrazione nell’affrontare esami che segnano il passaggio da una fase della vita in cui si rimane ancora in un ambiente protetto e protettivo come quello scolastico, a una nuova dimensione che porterà alla continuazione degli studi all’Università ma che può anche significare l’immediato inserimento nel mondo del lavoro.
Tutti gli studenti del “Piria” si sono meritati, comunque, i complimenti della comunità scolastica, con la preside che ha espresso parole di stima verso di loro.
Nel complesso sono stati cinque i 100 e lode, mentre i 100 sono stati 24, di cui due al corso serale. I 100 e lode: Marika Iaria (5A), Silvia Morales (5B), Valeria Quattrocchi (5CT), Eleonora Suraci e Alessia Toscano (5SIA).
I diplomati con 100: Antonia Borrello, Claudia Nociti, Veronica Nucera, Michela Tripodi (5A); Domenica Carriago, Giorgia Fiorillo, Giada Solhi, Bruno Romeo, Ludovica Travia (5B); Federico Martino (5C); Ilaria Aquilino, Ibtissam El Arbaoui, Daniele Rodà (5AT); Serena Gangemi (5CT); Emanuele Barillà, Simone Cutrupi, Antonella Libri, Alessia Nicolò (5RIM); Alessandro Barillà (5SIA); Daniel Condemi, Mattia Antonio Garra, Caterina Gaia Plutino (5 SIB); Fortunata Fiorentino (5 SEA); Mattia Minerva (5SIS).

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia