Giovedì, 23 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
RASSEGNE

Stagione teatrale da record a Reggio, fari puntati su Catonateatro

di

Il successo della rassegna “Le Maschere e i Volti” conferma la validità del binomio qualità e varietà al centro dell'offerta della Polis Cultura. E forse, neppure quando il cartellone si andava arricchendo di prime nazionali, di musical da grido e di nomi come Goran Bregovic, uno dei più importanti musicisti al mondo, Lillo Chilà avrebbe immaginato di dover aprire più volte il loggione e di ospitare circa tremila spettatori nella quattro giorni di “Aggiungi un posto a tavola” o “Il Conte Tacchia”, quest'ultima la terza delle grandi maschere romane interpretate con grande successo dall'Enrico nazionale, dopo Rugantino e Il Marchese del Grillo. Ed ancora, a dare forza alla rassegna, ha contribuito la maschera siciliana con la comicità del duo Enrico Guarneri e Salvo La Rosa in “Signore e Signori, buonasera!”.

«Siamo ovviamente molto soddisfatti - ammette Lillo Chilà - per avere rafforzato il nostro impegno invernale sul territorio. Adesso, è già futuro: Catonateatro è già nel cuore del pubblico. Conclude qui Chilà: «Stiamo lavorando perché nulli manchi alla prossima stagione e perché l'arena Alberto Neri sia il polmone culturale di sempre. In questo contesto, vorrei ricordare che accanto alle tante novità che ci aspettano, una delle più belle è il ritorno alla grande produzione della “Polis Cultura”.

Per saperne di più leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – Reggio in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook