Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Un giovane talento calabrese nel film della Cucinotta
CINEMA

Un giovane talento calabrese nel film della Cucinotta

di

Recitare insieme ad un’icona del cinema come Maria Grazia Cucinotta: un sogno che si è realizzato per la giovane attrice gioiese Alessia Foti, appena 21 anni ma già lanciata verso traguardi brillanti, che ha ottenuto un ruolo di primo piano nel nuovo film della diva messinese “Gli anni belli”, una commedia dal sapore vintage, ambientata negli anni 90, le cui riprese sono state effettuate la scorsa settimana nell’area del camping “Calabrisella” di Roccelletta di Borgia, nel Catanzarese. Tante anche le maestranze, le comparse e i giovani attori calabresi, molti dei quali alla loro prima esperienza, impegnate per circa tre settimane nel villaggio rimasto blindatissimo per consentire sia la serenità degli addetti ai lavori ma anche per via delle norme anti-Covid in vigore.

Alessia professionalmente proviene dalla Scuola di recitazione della Calabria (Src), diretta da Walter Cordopoatri e coordinata da Giorgio Colangeli, dove frequenta il primo anno del corso Master class e, proprio grazie al suo percorso formativo e alla sua determinazione, è riuscita a superare un provino molto impegnativo conquistando il fatidico «sì» per prendere parte alla realizzazione della pellicola. La talentuosa attrice metaurina, esperta di canto, danza e yoga, appassionata di fotografia e disegno, nonostante la giovane età vanta un curriculum di tutto rispetto: spicca la partecipazione come giurata al Giffoni film festival e la partecipazione a cortometraggi come “La casa della bellezza”, di Emiliano Elvis Chillico, realizzato nel 2016, e rappresentazioni teatrali, tra cui “Sono una frana”, di Christian Muggiana, portata in scena nel 2019 al teatro Blu di Milano, oltre ad essere stata testimonial per un noto brand di profumi.

Una passione smisurata per il palcoscenico che Alessia spesso mette a disposizione anche per fini sociali, rallegrando con le proprie performance artistiche i bimbi del reparto di Pediatria dell’ospedale “Santa Maria degli Ungheresi” di Polistena. “Gli anni belli” è una produzione italo portoghese, con il supporto di Rai Cinema, del Ministero dei beni culturali e il sostegno della Calabria Film Commission che ha visto impegnato, oltre alla amatissima Maria Grazia Cucinotta anche l’attore messinese Ninni Bruschetta, volto ormai noto del piccolo schermo. La regia porta la firma dell’esordiente Lorenzo d’Amico De Carvalho, reduce dall’esperienza come codirettore del documentario “The Rossellinis”, dedicato alla famiglia del grande maestro del cinema, e presentato a Venezia come evento speciale di chiusura della 35a Settimana Internazionale della Critica.

Il film racconta la vita di una sedicenne romana, Elena, interpretata da Romana Maggiora Vergano, «amante dei Nirvana e pasionaria in erba», che per le vacanze estive viene “trascinata” al Sud dai genitori. Dopo alcune resistenze iniziali, però, riesce ad integrarsi e a sfogare la sua voglia di rivoluzione. Siamo a metà degli anni 90, in un’Italia che sta cambiando, ed Elena non vede l’ora di far cadere il nuovo governo appena salito al potere; si appresterà a vivere l’estate più esaltante di sempre, tra rivoluzioni e lacrime di sofferenze d’amore adolescenziale.

Non resta che attendere l’uscita del film nelle sale cinematografiche per poter ammirare un’opera che contiene in sé le bellezze di una Calabria sempre più protagonista sul piccolo e grande schermo.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook