Giovedì, 21 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
UNO SPIRAGLIO

"Spaccio Alimentare" di Arghillà e Pellaro, l'azienda: "Nessun licenziamento"

di

Si apre uno spiraglio, o così almeno sembra, nella vertenza dello Spaccio Alimentare i cui due punti vendita di Arghillà e Pellaro sono chiusi dal 10 settembre scorso per sospensione attività.

Lunedì dopo un vertice nella sede dell’Ispettorato del lavoro la tensione dei lavoratori è leggermente scesa ma non certamente l’ansia dei 44 soggetti impegnati nei punti vendita che non sanno che ne sarà del loro lavoro.

La versione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook