Domenica, 22 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Istituto De Blasi a Reggio costretto alla resa, partono le lettere: 36 licenziamenti

di
istituto de blasi, Eduardo Lamberti Castronuovo, Reggio, Calabria, Economia
L'istituto clinico De Blasi

Fallita anche l'ultima mediazione. L'Istituto di analisi cliniche De Blasi è costretto ad alzare bandiera bianca e arrendersi all'irragionevolezza di uno Stato che da dieci anni ha commissariato la sanità calabrese senza alcun profitto per i calabresi.

Messo alle strette da un folle taglio del budget, Eduardo Lamberti Castronuovo è stato costretto a fare quello che nessun imprenditore vorrebbe mai fare: licenziare dipendenti.

Tuttavia la crisi della sanità reggina appare ormai irreversibile: meno servizi per coloro che ne avrebbero diritto secondo la Costituzione e quindi anche meno lavoro per chi opera in un settore così delicato.

Nei prossimi giorni, dunque, Lamberti Castronuovo spedirà 36 lettere di licenziamento e dai primi di giugno i cittadini che vorranno delle diagnosi accurate e tempestive lo dovranno fare a pagamento. Un altro pezzo di stato sociale che viene smontato sulla pelle dei reggini.

L'articolo completo sulla Gazzetta de lSud in edicola, edizione di Reggio Calabria

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook