Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
REGGIO CALABRIA

Il Comune di Villa assume 34 precari, commozione e gioia dopo anni di attesa

Emozione e un pizzico di comprensibile incredulità, oggi, nell’aula consiliare del comune di Villa San Giovanni. A tratti carica di commozione, la conferenza stampa odierna è stata l’occasione per annunciare la stabilizzazione dei lavoratori precari che da decenni, esattamente dal 1995, attendevano questa notizia. Qualcuno, molto probabilmente, aveva già perso le speranze ma il sindaco Giovanni Siclari, in sinergia con il vicesindaco con delega al personale Maria Grazia Richichi, la giunta e tutta la maggioranza, con i dirigenti degli uffici comunali e con i rappresentanti sindacali, ha annunciato, evidentemente commosso, che "da domani non dovrò chiamarvi più precari Lpu/Lsu, ma dipendenti comunali".

Villa va, dunque, controcorrente e con la delibera di giunta numero 196 del 22 novembre assume 34 lavoratori che non dovranno più vivere le angosce del precariato. "Sono felice e commossa allo stesso tempo – ha confermato il vice sindaco Richichi – perché dopo aver avviato questo percorso già da sindaco f.f., ho creduto fortemente che potevamo farcela. E devo dire grazie a Giovanni Siclari per aver accolto la mia richiesta perché, ancor prima che da politico, ha ragionato da padre di famiglia e da imprenditore. Non resta che guardare al futuro con speranza perché oggi abbiamo scritto una pagina bella e importante per la nostra comunità".

Gli applausi dei neo dipendenti, tutti presenti per il loro grande giorno, non sono mancati, e sono stati tutti rivolti alla squadra amministrata da Siclari e al segretario della Uil Temp Stefano Princi, figura di necessaria interlocuzione che ha contribuito in modo concreto per arrivare a segnare questo punto fondamentale: "Oggi Villa si pone in una posizione che tutti gli altri comuni dovrebbero prendere come esempio – ha dichiarato Princi – mentre altri sindaci continuano a fare spallucce, in Giovanni Siclari ho trovato disponibilità e la voglia di portare a casa un risultato importante per 34 lavoratori che da troppi anni vivono di precariato. Le continue interlocuzioni, la disponibilità e l’umanità di questi amministratori sono stati decisivi per dare sicurezza e stabilità a donne e uomini che sono madri e padri e che meritano di avere delle certezze".

Un regalo di Natale anticipato e il clima di festa si è respirato in modo palpabile durante la conferenza stampa. Abbracci, lacrime e sorrisi sinceri hanno fatto da cornice a un momento che, almeno per 34 famiglie villesi, non sarà dimenticato facilmente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook