Martedì, 14 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Fase 2 a Reggio, spazi e tavoli all'aperto: pesa l'incertezza
SUOLO PUBBLICO

Fase 2 a Reggio, spazi e tavoli all'aperto: pesa l'incertezza

di

Sono arrivate già circa cinquanta domande a Palazzo San Giorgio da parte di attività che vogliono avere spazi all'aperto per operare nel periodo estivo e garantire gli stessi standard lavorativi con l'obbligo del distanziamento sociale per le persone. Ci sarà ancora tempo per aderire alla manifestazione d'interesse rivolta ai titolari di licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, finalizzata a conoscere quali e quante attività, in via straordinaria e temporanea, siano interessate all'occupazione di suolo pubblico - antistante il proprio esercizio commerciale o in slarghi e piazze siti nelle immediate vicinanze - con tavolini, sedie e strutture amovibili. Domani alle dieci è il termine ultimo per aderire

In base alle domande effettive si procederà a una dettagliata istruttoria a cura della Suap comunale, che dovrà comunque garantire al tempo stesso la celerità per andare incontro ai bisogni dei commercianti. Il dato è ancora provvisorio ma il Comune di Reggio se ne aspettava molte di più di richieste anche se c'è da dire che molti esercenti non hanno, per la caratteristica dei locali o per la posizione degli stessi, la possibilità di avere spazi nelle vicinanze per incrementare gli spazi.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook