Lunedì, 06 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia L’economia di Reggio regge al ciclone-Covid
IL RAPPORTO

L’economia di Reggio regge al ciclone-Covid

La Camera di Commercio mette nero su bianco i primi effetti della pandemia: alcuni indicatori scendono meno rispetto al resto del Paese

Gli effetti della pandemia del covid iniziano a farsi sentire. Lo certifica la Camera di Commercio che ricorda come: «Il rapporto 2021 raccoglie e sintetizza i principali dati del 2020 e ci restituisce una fotografia dei principali effetti prodotti anche sul territorio reggino dalla crisi epidemiologica, dai lunghi periodi di chiusura delle attività economiche e dalle restrizioni – dichiara il presidente Antonino Tramontana. Tutti gli indicatori evidenziano una forte battuta di arresto, ma mettono in luce anche gli effetti positivi generati dalle misure poste in essere dal Governo, per sostenere le imprese. Il nostro tessuto imprenditoriale, nonostante la forte crisi, ha mantenuto una sostanziale stabilità. Nel lavoro elaborato abbiamo curato anche un aggiornamento su alcuni indicatori riferiti ai primi mesi del 2021, che fanno ben sperare nella ripresa dell’economia, grazie alle misure di contenimento della diffusione del Covid. È necessario, oggi più che mai, individuare strumenti e strategie che possano consentire al nostro sistema economico di innovarsi».

Il reggino tiene

Il Covid ha rimescolato la geografia dello sviluppo italiano. Sebbene tutte le province abbiano chiuso il 2020 con il segno meno davanti al dato sul valore aggiunto, a soffrire di più sono stati il Nord e le aree a maggiore vocazione industriale. Sul fronte opposto, pur in un contesto di generale contrazione, migliore capacità di resilienza hanno invece mostrato le province del Sud, e tra queste il territorio metropolitano di Reggio Calabria. Nel 2020, infatti, la ricchezza prodotta diminuisce del -7,2% in Italia e del -7,7% in Calabria; la variazione che ha riguardato la Città metropolitana, seppur negativa, è stata comunque meno consistente e pari a -5,6%. Segnali negativi anche per il Pil pro-capite che raggiunge quota 15.395 euro (-4,7% rispetto al 2019)».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook