Venerdì, 23 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il decreto “Salva Reggio” fa litigare tutti, la verità si conoscerà solo il 10 settembre
COMUNE

Il decreto “Salva Reggio” fa litigare tutti, la verità si conoscerà solo il 10 settembre

di
reggio, Reggio, Calabria, Politica
Il Comune di Reggio

Solo poco più di un anno addietro il sindaco Giuseppe Falcomatà e il vice ministro Laura Castelli brindavano insieme al salvataggio del Comune dal dissesto con l'approvazione dell'emendamento che consentiva un aggiramento della prima sentenza della Corte Costituzionale sull'approvazione del bilancio e la rimodulazione del piano di riequilibrio. Mentre prima il vice ministro all'economia era contenta di aver salvato la città; adesso invece sembra quasi irritata.

«Non c'è il nome di Reggio nel decreto agosto, quello che servirà ad aiutare i Comuni che come Reggio si trovano in difficoltà dopo le sentenze della Corte Costituzionale sul debito. Il decreto - sottolinea con decisione il vice ministro che ha la delicata delega agli Enti locali - intanto deve essere convertito in legge e poi in seno alla Conferenza Stato-Città verranno definiti i criteri di assegnazione» queste le sue parole pronunciate in riva allo Stretto in occasione della presentazione della lista di Fabio Foti che è candidato a sindaco per il Movimento 5Stelle.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Reggio Calabria. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook