Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Gioia Tauro, il sindaco ai commercianti: "Iscrivetevi all’antiracket"

L’appello di Aldo Alessio dopo l’operazione “Geolja”

La sede del Comune di Gioia Tauro

«L’operazione “Geolja ” ha confermato drammaticamente lo stato di soggezione del nostro territorio alle potenti consorterie mafiose. Gli accertamenti eseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro e dal Comando provinciale – salvo il diritto alla presunzione di innocenza degli indagati – hanno evidenziato il condizionamento asfissiante di ogni attività economica alle regole della intimidazione mafiosa, al pagamento del pizzo, alla mortificazione ed impedimento di ogni libera iniziativa economica». Inizia così una nota diffusa ieri dal sindaco di Gioia Tauro, Aldo Alessio, dopo l’operazione delle forze dell’ordine che ha colpito i clan di ’ndrangheta Piromalli e Molè. «È il momento di guardare avanti, di volere e pretendere per tutti e per ciascuno la libertà che solo il rispetto della legge potrà garantire. Alla luce di questi ultimi avvenimenti riteniamo sia giunta l’ora di ripartire con l’Associazione Antiracket ed Antiusura della Città di Gioia Tauro e a tal fine invitiamo tutti i commercianti onesti e per bene, che non in tendono più assoggettarsi al potere criminale e mafioso, a presentare istanza d’iscrizione all’Associazione Antiracket ed Antiusura al Comune di Gioia Tauro».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Persone:

Caricamento commenti

Commenta la notizia