Mercoledì, 26 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Oppido Mamertina, il “San Sebastiano” torna da Milano
ARTE

Oppido Mamertina, il “San Sebastiano” torna da Milano

di
L'opera di Benedetto da Maiano. È stato esposto al Castello Sforzesco nell’ambito della mostra “Il corpo e l’anima”

Con la conclusione della mostra “Il corpo e l’anima”, organizzata in collaborazione con il Museo del Louvre di Parigi al Castello Sforzesco di Milano, l’opera “San Sebastiano” di Benedetto Maiano è pronta per fare il suo ritorno a Oppido Mamertina. Un viaggio intenso e ricco di significato per un capolavoro che ha arricchito un progetto capace di evidenziare, attraverso la scultura e i suoi sincretismi multidisciplinari, i principali temi che hanno percorso l’arte italiana nel Quattrocento. La scultura “San Sebastiano”, attribuita al Gagini e poi ricondotta a Benedetto da Maiano, viene identificata come parte della pala marmorea eseguita per la cappella Correale del Monastero di Santa Caterina d’Alessandria a Terranova Sappo Minulio. Nell’opera appartenente al Museo Diocesano di Oppido Mamertina, il santo viene rappresentato calmo e inerme, pronto ad accettare senza esitazione il destino imposto. Nell’ambito della mostra milanese, la Soprintendenza ABAP RC-VV ha curato l’iter autorizzativo della partecipazione dell’opera alla prestigiosa galleria, sotto lo sguardo attento della dottoressa Daniela Vinci.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook