Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Reggio, “Liberi di scegliere” arriva dentro il carcere di Arghillà
L'INIZIATIVA

Reggio, “Liberi di scegliere” arriva dentro il carcere di Arghillà

di
Il film proiettato alle detenute grazie alla “Biesse”

Non solo il sostegno concreto​ ​ alle donne oncologiche nella recente iniziativa che ha avuto protagonista il gruppo dei medici e dei musicisti a quel momento di sensibilizzazione per le detenute che non è mai abbastanza, soprattutto nel periodo delle feste dove la luce della speranza è il miraggio per tutti, ma anche altro. Rinnova e diversifica il suo impegno sul territorio​ reggino, la associazione Bene Sociale presieduta da Bruna​ Siviglia, il progetto Biesse "Giustizia e Umanità Liberi di Scegliere", mutuato sulla grande rivoluzione culturale operata dal giudice Roberto Di Bella​, per la prima volta​ entra nell'istituto​ Penitenziario​ “G. Panzera”​, sezione​ femminile.
La proiezione del film omonimo trasmesso sulla RAI, ha suscitato​ tanta commozione​ tra le detenute​ che con attenzione​ hanno assistito​ a scene di impatto ma anche di significato per quei valori di responsabilità e​ consapevolezza ma​ soprattutto per la possibilità di risalire la china che ha chi ha sbagliato. È cosi la standing​ ovation​ finale​ dedicata​ al​ giudice Roberto Di Bella ha acceso gli occhi​ del​ direttore​ dell'istituto​ Penitenziario​ Giuseppe​ Carrà.​

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook