Venerdì, 03 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Reggio, la luce della Pace accende la speranza
LA RICORRENZA

Reggio, la luce della Pace accende la speranza

di
La fiammella partita da Betlemme arriva in città. I gruppi scout si sono fatti staffette tra le diverse parrocchie reggine

Mai come quest’anno l’arrivo della luce della Pace in città si carica di significati e attese drammatiche. La fiammella partita dalla grotta di Betlemme e poi riverberata in Austria per iniziativa degli scout di quella nazione diventa un auspicio di speranza a cui milioni di persone guardano con angoscia silenziosa visti i drammatici accadimenti vicini e lontani.

A Reggio i gruppi e le comunità scout dell’Agesci, dell’Fse, del Masci e dell’Asci si sono fatti “staffette di luce” dall’arrivo alla stazione di Villa San Giovanni alle diverse parrocchie e realtà di fede e necessità presenti sul territorio.
La Chiesa di Gesù e Maria è tornata ad essere - per il 21esimo anno consecutivo grazie all’intuizione iniziale e all’impegno costante della comunità Masci Rc1 - il primo tabernacolo della luce. Poco distante dalla chiesetta del centro la Cattedrale dove per la prima volta è stato allestito uno speciale altare che riproduce la grotta della natività in Terra Santa. Qui i pellegrini e i fedeli si avvicinano per pregare e attingere alla luce mentre si moltiplicano le iniziative di diffusione ad opera di gruppi di volontari a partire dal Masci.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook