Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Varapodio, la “dieta dei centenari” al vaglio degli studiosi

Un confronto tra la loro alimentazione e regimi come il mima-digiuno

Le nostre abitudini alimentari influenzano la nostra salute e rallentano l’invecchiamento? Questa la domanda posta dallo studio clinico sulla dieta della longevità in Calabria a cui stanno lavorando la Fondazione Valter Longo, l’Università della Calabria e di Palermo. Realtà che da qualche tempo hanno dato avvio ad un percorso di analisi scientifica, il primo del genere in Italia, con 501 pazienti tra i 30 e 65 anni, grazie al supporto del Comune di Varapodio.
La ricerca intende capire se è possibile, grazie a una sana alimentazione, migliorare la salute e l’età biologica degli individui abbassando i fattori di rischio di molte malattie. In questa fase, il gruppo di lavoro sta allargando la base della sperimentazione: chi vive fino a 20 chilometri di distanza da Varapodio può partecipare gratuitamente allo studio.
Lo studio prevede tre gruppi: uno seguirà ogni tre mesi la dieta mima- digiuno; un altro seguirà la dieta della longevità con anche la dieta mima-digiuno; a un terzo gruppo verranno fornite raccomandazioni su un’alimentazione sana in base alle linee guida italiane e internazionali.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio Calabria

 

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia