Martedì, 18 Dicembre 2018
stampa
Dimensione testo
SERIE C

La Reggina sogna lo sgambetto al Catanzaro

di

Il fascino del derby rimane sempre anche se nel tempo si è affievolito. Tutto cambiato, tutto diverso. Brilla la stella del Catanzaro che in due sole gare manda al tappeto Catania e Sicula Leonzio; si offusca quella della Reggina malamente battuta al “Massimino” da un erroraccio del proprio portiere. Confortanti comunque i segni di ripresa nonostante la settimana travagliata. I problemi societari non sembrano ancora risolti e questo è un handicap che potrebbe a lungo andare nuocere. Non è stato così a Catania ed è già gran cosa.

Domani c’è il recupero, reso ancora più difficile dalle buone condizioni in cui si trova il Catanzaro e dal fatto che la gara si gioca al “Ceravolo” sicuramente gremito di tifosi che cominciano a sperare in qualche obiettivo importante. Bilancio mediocre quello degli amaranto che in 10 gare hanno collezionato 3 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte. Sono in credito comunque di due gare quella di domani compresa.

Lo schieramento dovrebbe essere in gran parte confermato. Più o meno gli stessi uomini che hanno giocato a Catania. Non ce la fa Salandria in mediana e, assieme a Zibert o Petermann dovrebbero esserci Marino o Franchini, In difesa il dubbio Mastrippolito- Zivkov. Tulissi e Sandomenico esterni con il dubbio Tassi- Viola al centro dell’attacco. La lista dei convocati non suggerisce altro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X