Martedì, 15 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
LA TRATTATIVA

Reggina alla svolta, il closing i primi di gennaio: "Gallo resta l'unico acquirente"

di
calcio serie c, closing reggina, vendita reggina calcio, Reggio, Calabria, Sport
Luca Gallo

La Reggina è alla svolta. Vincenzo Iiriti, il dg della romana “M&G” che ha praticamente acquistato l’Urbs Reggina 1914, interviene alquanto infastidito su alcune voci incontrollate, a nome del proprietario, di cui è peraltro il legale di fiducia, e puntualizza: «Voglio precisare che l’acquirente della Reggina è uno e uno solo: Luca Gallo. Non conosciamo le persone di cui s’è scritto, né ci abbiamo mai parlato, in Calabria o altrove».

Il closing entro la prima decade di gennaio. Tutto già stabilito con Mimmo e Giuseppe Praticò; mancano solo le firme. Un “congruo” impegno finanziario. Non una carezza, anche per un’azienda che fattura fra i 150 e i 200 milioni di euro all’anno, vanta oltre 10 mila dipendenti nell’intera holding comprese le venti filiali regionali (la sede calabrese è a Cosenza: Gallo è originario di Rogliano) e vuole spingere la Reggina molto in alto.

Naturalmente, adesso bussa alle porte la partita interna (domenica alle 16,30 il pronti-via) ospite la vice capolista Trapani, 36 punti dopo un -1 di penalizzazione, tre soli ko a fronte di 11 successi e 4 pareggi.

Aperta la prevendita, si prevede un ottimo afflusso al “Granillo”. A mezzogiorno, Cevoli incontra i giornalisti. C’è più di qualcosa da riscattare rispetto al passivo di 3-0 dell’andata.

Iiriti, a nome di Gallo, con il quale assisterà al confronto agonistico, lancia un caloroso «in bocca al lupo». E aggiunge: «Partita fondamentale. Spero che, oltre alla nostra, Reggio garantisca una massiccia presenza sugli spalti. I giocatori devono avvertire il calore della gente reggina sulla pelle. Il resto conta poco. Sistemate le carte, seguirà la firma. È importante vincere».

Quando è partita la trattativa di acquisto delle quote di maggioranza? 
«È stata gestita in un’intera giornata. Eravamo in fermento perché i giocatori minacciavano lo sciopero. Grazie alla disponibilità di Luca Gallo, abbiamo subito pagato gli stipendi e i contributi arretrati. I bonifici, arrivati qualche giorno dopo, causa festività, sono partiti alle 17 di venerdì 21».

Luca Gallo è appassionato di calcio e per chi tifa?
«Per la Roma, ma da adesso non più perché lo farà per la Reggina, lui che ama la terra di Calabria».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook