Mercoledì, 21 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE C

Reggina, serve una vittoria per scacciare le ansie

di
calcio, reggina, serie c, Reggio, Calabria, Sport
Massimo Drago

Reggina alla ricerca di una vittoria liberatrice. Vittoria che le manca da tre giornate e che diventa indispensabile dopo il pareggio interno col Rende. Giocare domani pomeriggio a Pagani significa avere la possibilità di aggiungere alla classifica altri tre punti.

Il divario è netto e la graduatoria dei meriti ne dà atto. Ultima e “derelitta” questa squadra il cui accesso ai playout è diventato impossibile o quasi- Esistono i miracoli ma questo ci sembra addirittura fuori da ogni logica.

Una sola vittoria, 8 pareggi e 18 sconfitte: questo il curriculum dei campani. Si aggiunga ancora che di gol la Paganse ne ha messi a segno 27 ma ne ha subiti 62: agghiacciante come ama dire un famoso allenatore. E allora, stando così le cose, si direbbe che per la Reggina si tratterebbe soltanto di una trasferta col sapore della scampagnata? Assolutamente no: il calcio, e lo si è visto, regala sorprese in ogni momento. Massimo Taibi dice spesso, e in verità anche Massimo Drago è d’accordo, che questa Reggina è sulla buona strada per raggiungere i playoff e giocarseli. Ma gli amaranto per il momento non danno e non trasmettono certezze.

Non riescono a trovare il bandolo della matassa e quando finalmente lo trovano cadono in ineguità fanciullesche. Questi difetti vanno eliminati e nel minor tempo possibile. Gli altri corrono, vanno avanti e anche questa Reggina che ha subito autentici traumi societari deve svegliarsi e capire che oggi è una società nel senso più ampio della parola. E questa società presieduta da Luca Gallo, anche per gli sforzi fatti e che sta facendo, deve avere delle risposte.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook