Giovedì, 12 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SERIE C

Tre bandiere spingono la Reggina: la carica di Cozza, Franceschini e Campolo

di
calcio, reggina, serie c, Francesco Cozza, Ivan Franceschini, Sergio Campolo, Reggio, Calabria, Sport
Francesco Cozza

Come può essere definito il clima sociale, oltreché sportivo e di aggregazione attorno al pallone, che vive la città grazie alle imprese della Reggina? Ce ne parlano Sergio Campolo, Ivan Franceschini e Ciccio Cozza, tre ex calciatori amaranto diventati reggini di adozione a tutti gli effetti.

«Oggi è un calcio diverso - spiega Franceschini - ma resta uno sport spettacolare. È come andare al cinema. Se vinci attiri la gente, che vuole emozionarsi e stare bene. La Reggina regala emozioni e richiama il grande pubblico».

«È difficile identificare quello di adesso con quel clima per me unico - dice Campolo -.  Quando militavo nel vivaio, ricordo però la fortunata coincidenza dello spareggio al “Curi” di Perugia. Eravamo in ventimila».

«È gratificante la risposta del pubblico dopo le difficoltà del recente passato - aggiunge Cozza -. La squadra fa bene, ma resta sempre un ambito di Lega Pro: questo testimonia che i nostri sono tifosi eccezionali».

L'articolo completo nell'edizione odierna di Reggio della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook