Domenica, 19 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Reggina, cammino in fotocopia rispetto allo scorso campionato
SERIE B

Reggina, cammino in fotocopia rispetto allo scorso campionato

di
L'impianto reggino ha fatto registrare 10.830 tifosi in due gare interne con 5.415 presenze di media
reggina calcio, Reggio, Sport

Partenza fotocopia. Cambia la stagione ma l'avvio di campionato, almeno dopo le prime tre giornate, è simile, ai limiti dell'identico. La Reggina versione 2021-2022 replica l'inizio dello scorso campionato: cinque punti dopo tre gare, frutto di una vittoria interna e due pareggi esterni. Cambiano interpreti e scenari, gli esiti si ricordano parecchio.

Cinque gol fatti e tre subiti nell'avvio passato, un gol in meno all'attivo per questa Reggina che, all'esordio, chiuse con il pareggio il match interno contro il Monza. Le similitudini non si fermano alla graduatoria e alle statistiche, ma si ravvisano anche nel calendario che, ironia della sorte, mette la Reggina dinanzi al Pordenone alla quinta giornata, sempre in trasferta, proprio come nella prima stagione al ritorno in serie B. In mezzo questa volta non ci sarà il derby con il Cosenza ma la sfida interna di sabato pomeriggio al Granillo contro la Spal che, a proposito di passato, con la sconfitta inflitta alla Reggina di Toscano il 1 novembre del 2020 diede avvio al periodo da incubo degli amaranto, culminato con il doloroso cambio di allenatore.

Galabinov come Menez

Anche sul piano personale si ravvisano analogie. Due gol in due uscite per Andrej Galabinov, in rete dal dischetto al suo debutto e con un imperioso colpo di testa a Crotone, così come lo scorso anno Jeremy Menez, in gol all'esordio di Salerno e contro il Pescara. Il francese dissipò lo sprint iniziale con una stagione altalenante e poche emozioni, adesso cerca il riscatto a suon di prestazioni, il centravanti bulgaro, attraverso i gol, vuole prendersi il ruolo di condottiero amaranto. Per come ha iniziato la stagione, le premesse sembrano esserci tutte.

Granillo al top

Dopo tre giornate di campionato è lo stadio “Oreste Granillo” ad avere totalizzato il maggior numero di spettatori della serie B: 10.830 in due gare interne e 5415 presenze di media, in attesa dei numeri del terzo appuntamento contro la Spal. Dati che superano di misura il “Benito Stirpe” di Frosinone, ma che staccano di gran lunga gli stadi di Terni e Pisa. Da evidenziare però, che il Lecce, nella sua unica gara stagionale casalinga, ha collezionato al Via del Mare oltre seimila spettatori, candidandosi già dal prossimo match casalingo a sovvertire i vertici di questa speciale graduatoria di presenze.

Programma settimanale

La preparazione verso la sfida contro la Spal è ripresa ieri pomeriggio al centro sportivo Sant'Agata. La Reggina svolgerà una seduta di allenamento al giorno, giovedì e venerdì, vigilia del match, gli allenamenti si svolgeranno a porte chiude mentre oggi e domani l'ingresso sarà consentito solo agli organi di informazione.

Rivas è rientrato, Denis in dubbio

È rientrato dagli impegni con la sua nazionale Rigoberto Rivas, assente nel derby di Crotone a causa del lungo viaggio di ritorno. L'honduregno dovrebbe essere a disposizione per il match di sabato contro la Spal di Clotet, mentre andranno valutate le condizioni di alcuni calciatori amaranto. Jeremy Menez ha scontato il turno di squalifica dopo il doppio giallo rimediato contro la Ternana, in questa settimana cercherà di smaltire qualche acciacco e riguadagnarsi una maglia da titolare. German Denis “freme” dalla voglia di mettere nuovamente piede in campo e prosegue il suo personale programma di recupero ma resta in dubbio la sua presenza per sabato, così come quella di Claud Adjapong, fermato da un problema muscolare comunque di lieve entità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook