Venerdì, 22 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Reggina, lo “scudo” di Taibi contro le critiche inopportune
SERIE B

Reggina, lo “scudo” di Taibi contro le critiche inopportune

di

«Dobbiamo essere ambiziosi ma realisti, ci vuole sempre il giusto equilibrio. Dopo il pareggio contro il Frosinone ho percepito un leggero pessimismo nell'ambiente, invece abbiamo disputato una partita importante, contro una delle squadre più attrezzate della serie B». Parole del direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi, che dopo l'avvio convincente della compagine amaranto, ci tiene a rimarcare il cammino fin qui condotto dalla squadra di Aglietti. «Siamo imbattuti dopo sei giornate con dieci punti conquistati, forse la migliore partenza nella storia del club in cadetteria, inoltre abbiamo affrontato e anche sconfitto, compagini allestite per la vittoria finale. Questo è un campionato difficile, dove di facile non c'è nulla - ha spiegato Taibi - la nostra è una squadra che ha dimostrato il proprio valore in queste prime uscite e che ha bisogno di tranquillità per continuare su questa strada».

Il ds amaranto si sofferma sugli obiettivi di inizio anno e anche sulla prossima, difficile sfida, in casa della capolista Pisa. «Abbiamo sempre detto di voler ripetere quanto di buono fatto nello scorso campionato, con i playoff sfiorati, poi se saremo bravi a migliorarci lo dirà il campo. Non abbiamo mai dichiarato che saremmo arrivati primi. I conti si “tirano” a giugno, al momento siamo ampiamente soddisfatti di come sta giocando la squadra, del lavoro del mister e delle prestazioni offerte. Siamo anche convinti - ha proseguito Taibi - che chi non sta riuscendo ad esprimersi al meglio, con il tempo e la giusta serenità, saprà dimostrare il proprio valore. Sabato andremo a Pisa ad affrontare una formazione allestita con investimenti importanti, che è prima in classifica e anche a Parma ha dimostrato le proprie qualità. Non partiamo battuti, anzi siamo fiduciosi, però se non dovessimo vincere non servirà fare drammi, il campionato di B è così: puoi vincere o perdere contro tutti».

Un pensiero, come sempre rivolto al pubblico ed ad una città «che sento mia. In queste prime uscite al Granillo i nostri tifosi hanno confermato la smisurata passione e l'attaccamento ai colori che tutti conoscono» ha concluso Taibi.

La trasferta

I tifosi amaranto che vorranno seguire la squadra nella gara di sabato 2 ottobre a Pisa, potranno acquistare i tagliandi d'ingresso allo stadio da domani alle ore 10. La prevendita resterà attiva fino alle ore 19 di venerdì 1 ottobre, i biglietti potranno essere acquisiti sia attraverso il circuito online Ticketone che presso i punti vendita sul territorio. Il prezzo del biglietto è di quattordici euro escluso il diritto di prevendita.

Dal campo

La squadra ha ripreso ieri gli allenamenti in vista del prossimo match in Toscana. Tentano il recupero i due infortunati, Adjapong e Menez che proseguono il personale programma di recupero. L'obiettivo dello staff tecnico è di averli a disposizione per la gara di Vicenza dopo la sosta, ma si valuteranno le condizioni dei due calciatori per tentare una possibile convocazione anche per Pisa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook