Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Reggina, primi giri d’orizzonte. L’esterno Bayeye più che un’idea
SERIE B

Reggina, primi giri d’orizzonte. L’esterno Bayeye più che un’idea

di
Il laterale parigino in forza al Torino potrebbe arrivare con la formula del prestito, piace anche il trequartista Praszelik

La Reggina torna in campo questo pomeriggio. Terminate le vacanze natalizie, i calciatori amaranto si ritroveranno al centro sportivo Sant'Agata per la ripresa degli allenamenti con la seduta che si svolgerà a porte chiuse alle ore 15:30. Dieci giorni prima della ripresa del campionato, utili per rafforzare la preparazione atletica in vista del girone di ritorno e lavorare in ottica Spal. Allenamenti che saranno probabilmente decisivi per monitorare le condizioni di quei calciatori che, fino al momento, sono rimasti quasi sempre ai box: su tutti Federico Santander e Joel Obi. Ma anche Andrey Galabinov che dopo la rottura del tendine d’Achille ha iniziato da qualche settimana il suo programma di recupero personalizzato. Lo stato fisico dei tre calciatori sarà anche determinante in ottica “mercato”: se non dovessero essere disponibili per le prossime gare è plausibile che la società possa intervenire con qualche innesto in più per allungare l’organico a disposizione del tecnico Filippo Inzaghi. Sull’attaccante bulgaro, inoltre, bisogna registrare un timido interesse da parte dell’Avellino (che già in estate, prima dell’infortunio, aveva effettuato un sondaggio). In Irpinia conoscono l’attitudine al gol di Galabinov protagonista nella stagione 2013-2014 di 15 gol in campionato nelle 39 partite giocate con i campani. In questo momento la Reggina non ha intenzione di cercare un centravanti sul mercato: in quel ruolo può disporre di Menez (ormai rodato nella posizione di attaccante centrale), Gori e Santander: solo nel caso in cui il paraguaiano e Galabinov non dovessero offrire le giuste garanzie il club potrebbe muoversi nelle trattative.

Discorsi più approfonditi, invece, riguardano gli esterni offensivi e le possibili scelte in entrata. In quella posizione il club vuole affondare un colpo, possibilmente di categoria, per alzare l’asticella qualitativa del tridente offensivo. Le prime vere trattative sono rimandate ai prossimi giorni e non è da escludere che, entro la gara contro la Spal, possa esserci almeno un volto nuovo: l’indiziato è Brian Bayeye, esterno che la Reggina ha chiesto in prestito al Torino. Ci sono buone possibilità che il dialogo evolva fino a diventare “fumata bianca” e vedere il ventiduenne parigino in maglia amaranto. Uno dei profili che potrebbero interessare la squadra del patron Felice Saladini è quello di Mateusz Praszelik (22) centrocampista offensivo polacco attualmente al Verona. Non vi è ancora nessuna trattativa.

Sul fronte uscite c’è sul piatto l'attenzione del Modena per Daniele Liotti calciatore che però la Reggina vorrebbe tenere: una sua cessione è da prendere in considerazione solo nel caso di offerta economica importante degli emiliani che al momento si sono fermati ad un semplice sondaggio. Due giovani di proprietà dovrebbero essere ceduti in Serie C per giocare con maggiore continuità ed accumulare esperienza. Sul centrocampista Alessandro Lombardi ci sono la Virtus Entella e l’Imolese, mentre per l’esterno destro difensivo Devid Bouah c’è la pista Vis Pesaro (dove gioca un altro amaranto, Alessandro Provazza).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook