Venerdì, 03 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il San Luca esonera Cozza dopo il ko nel recupero con il Trapani
SERIE D

Il San Luca esonera Cozza dopo il ko nel recupero con il Trapani

di
Domenica l'attesa sfida con il Catania che si giocherà a Locri: chiusa la curva del "Macrì" per ordine pubblico, 3800 i biglietti disponibili, 1900 destinati agli ospiti. Non ci sarà Leveque
Reggio, Sport
Francesco Cozza

Il San Luca dopo la sconfitta patita nel recupero contro il Trapani, la terza di fila, la società ha comunicato l'esonero dell'allenatore Francesco Cozza. Squadra che, dunque, alla vigilia dell'attesa sfida contro il Catania verrà affidata provvisoriamente al vice Pasqualino Canonico.

Intanto il club, sul proprio sito, ha fatto sapere che saranno 3.800 i tifosi che domenica 15 potranno assistere alla partita San Luca-Catania, valida per la 19° giornata del campionato di serie D, girone I al "Macrì" di Locri che può contenere fino a 5.000 tifosi, ma a causa delle restrizioni imposte dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Siderno, insieme alle questure di Catania e Reggio Calabria, il settore Curva è stato chiuso, facendo scendere la disponibilità a poco più di 3.800 posti.

La società del San Luca che già all’andata si rese protagonista di un gesto molto apprezzato dai tifosi siciliani, consentendo giocare la gara di andata alle ore 20,30 e non alle 14,30, come richiesto dalla società siciliana, ha confermato che i posti a disposizione dei tifosi del Catania sono 1900, chiarendo che tutti quelli che avevano acquistato il tagliando relativo al settore Curva, saranno ospitati nella gradinata. E 1900 saranno i biglietti messi a disposizione dei tifosi del San Luca.

Unico rammarico, il fatto che a causa di un incomprensibile referto dell’arbitro che ha diretto la gara Vibonese-San Luca, la squadra giallorossa, che per l’occasione indosserà una maglia speciale e celebrativa, sarà costretta a giocare senza il suo uomo più importante, quell’Alessio Leveque che a Vibo dopo aver portato in vantaggio la propria squadra con una splendida punizione, alla fine del primo tempo è stato avvicinato e spintonato da un avversario. Un attacco dal quale si è difeso cercando a sua volta di allontanare l’avversario con le mani e non sferrandogli uno schiaffo come invece ha scritto nel referto l’arbitro, inducendo così in errore il giudice chiamato a stabilire la relativa sanzione, il quale ha punito il calciatore del San Luca con tre giornate di squalifica. Una vera ingiustizia, per la quale il san luca ha presentato ricorso d’urgenza, nella speranza di avere il calciatore a disposizione se non domenica, almeno mercoledì, quando sempre a Locri si giocherà il recupero contro il Castrovillari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook