Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Sequestrati 46 suini nel Reggino

Nel corso del fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato alla verifica del rispetto della normativa sul lavoro e della normativa ambientale e agroalimentare da parte delle aziende nella giurisdizione, con particolare attenzione alla corretta gestione degli animali da allevamento.

 

In particolare nel territorio di Cinquefrondi, sono stati controllati:

 

un allevamento di ovi-caprini, all’esito del quale è stata accertata la mancata tracciabilità di 7 ovini, successivamente sottoposti a sequestro. All’allevatore sono state elevate sanzioni per un importo di più di 3 mila euro;
una stalla completamente abusiva, nella quale venivano sequestrati 46 suini ed elevate sanzioni amministrative per un importo di oltre 2 mila euro, in attesa dei successivi provvedimenti dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria. 
Gli stessi militari hanno inoltre scoperto e chiuso un forno abusivo per la panificazione creato all’interno di un garage privato, in violazione delle norme di sicurezza ed igiene,  sequestrando quasi 90 kg di alimenti ed elevate sanzioni amministrativa per 6.500 euro.

 

Infine, i carabinieri della Stazione di San Martino di T.va, coadiuvati dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, hanno deferito in stato di libertà per violazione delle disposizioni di contrasto al lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, il titolare di una azienda edile che adoperava all’interno di un cantiere a Cinquefrondi operai sprovvisti di regolare rapporto di lavoro. All’esito del controllo è stata immediatamente sospesa l’attività imprenditoriale  edile e sono state elevate sanzioni per circa 15mila euro.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook