Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Droga nella Locride, pioggia di condanne per otto imputati: pena ridotta a Commisso “il mastro” - Nomi e foto

di

Condanne rideterminate, per complessivi 50 anni di reclusione per 8 imputati, un’assoluzione e una prescrizione. Sono questi i numeri della sentenza del processo d’appello “Apegreen Drug” che si è definito con il rito abbreviato. In primo grado il gup distrettuale reggino aveva disposto 10 condanne a 83 anni di reclusione e 6 assoluzioni.

Tra le ipotesi della procura distrettuale - ricostruisce la Gazzetta del Sud in edicola - vi sarebbe un collegamento fra alcune consorterie della Locride e della Piana di Gioia Tauro, che avrebbe registrato dei preparativi per l’importazione sul territorio nazionale di ingenti quantitativi di droga proveniente dal Venezuela. In primo grado era caduta la narcoassociazione contestata a gran parte degli imputati con la formula “perché il fatto non sussiste”.

Ecco le condanne: Giuseppe Commisso, cl. 47 (7 anni e 4 mesi), Michele Correale (7 anni), Domenico Arena (6 anni e 3 mesi), Luigi Fazari (7 anni), Giovanni Galluzzo (7 anni), Vincenzo Genise (4 anni), Cosimo Pezzano (5 anni e 4 mesi), Claudio Spataro (5 anni e 4 mesi), Giuseppe Varacalli (reato prescritto), Antonio Galea (assolto). Sette anni e 4 mesi al capoclan, 7 anni a Michele Correale.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook