Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Gioia Tauro in emergenza. Proliferano le discariche

Gioia Tauro in emergenza. Proliferano le discariche

di

C’è ancora un altro “capitolo” a Gioia Tauro, nella brutta storia dell’emergenza rifiuti per la quale il sindaco Aldo Alessio è fortemente deciso a fare partire una vera e propria crociata. Segnalazioni sull’ennesima situazione d’intollerabile degrado, stavolta, arrivano dalla periferia nord dell’area urbana, esattamente dalla località Spartimento dove sulla strada statale 18, proprio al confine con il comune di Rosarno è… rinata una vera e propria maxidiscarica. Una vasta area lato mare, a suo tempo destinata a parcheggio a servizio dell’impianto di trasformazione agrumi della “defunta” Opera Sila, costato centinaio di milioni ma mai entrato in funzione, è stata trasformata in discarica: per oltre cento metri centinaia e centinaia di buste e sacchetti di spazzatura abbandonati nelle ore notturne dai soliti ignoti offrono uno spettacolo a dir poco indecente, ma creano anche seri problemi alla salute pubblica e non poche apprensioni per gli abitanti della zona. Per questa discarica incontrollata a cielo aperto che ricade a pochissima distanza dall’inceneritore di contrada Cicerna e proprio davanti alla ex stazione ferroviaria di Eranova arrivano quotidianamente numerose segnalazioni. La stessa era stata eliminata solo pochi mesi addietro con un intervento straordinario di operai del Comune che avevano anche provveduto al risanamento di tutta l’area.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Reggio

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook