Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Reggio, prossimo alla consegna il progetto di fattibilità del nuovo "Morelli"

Reggio, prossimo alla consegna il progetto di fattibilità del nuovo "Morelli"

Il Nuovo Ospedale “Morelli” di Viale Europa prende forma. Questa mattina, infatti, nell’aula “Spinelli” del presidio “Riuniti”, è stato presentato il progetto di fattibilità tecnica ed economica del nuovo “Morelli”. Nato nell’ambito del bando di finanziamento delle opere di utilità sociale dell’Inail, il progetto è stato illustrato dai tecnici incaricati della R.T.P. Steam s.r.l. alla presenza dei vertici del Grande Ospedale Metropolitano, diretto dal Commissario Straordinario ing. Iole Fantozzi, del sindaco di Reggio Calabria, avv. Giuseppe Falcomatà, del Rup della Regione Calabria, ing. Antonio Nisticò, del consigliere metropolitano delegato alla Sanità, dott. Antonino Zimbalatti. La società di progettazione padovana ha reso note le caratteristiche tecniche del progetto preliminare del nuovo Ospedale, le previsioni circa l’impatto economico dell’importante opera e le soluzioni legate ai temi della viabilità e dell’accessibilità alla nuova struttura ospedaliera, dando luogo ad una proficua discussione che ha visto protagonisti tanto i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale quanto i vertici del Gom.
L’incontro di oggi, inoltre, è prodromico della consegna della progettazione di fattibilità, prevista per la fine di maggio, che aprirà una nuova fase delle attività necessarie alla realizzazione del nuovo Ospedale: la conferenza dei servizi per la raccolta delle autorizzazioni e la progettazione definitiva.

Falcomatà: infrastruttura strategica

"È stato un confronto utile e positivo - ha commentato a margine dei lavori il sindaco Giuseppe Falcomatà - che ci ha consentito di fare un punto della situazione sulla progettazione di questa grande opera. Il nuovo ospedale è un'infrastruttura strategica per il territorio metropolitano e per l'intera Calabria e costituirà un fattore importantissimo nel percorso di rafforzamento e rilancio della rete dei servizi sanitari. Ma questo progetto - ha poi evidenziato il Sindaco Falcomatà - riveste anche un'importanza enorme sotto il profilo della rigenerazione urbana, perché gli interventi previsti incideranno in modo rilevante sulla viabilità, sulla riqualificazione degli edifici circostanti e sul riordino degli spazi urbani degradati, offrendo quindi un'immagine completamente rinnovata della zona Sud della città e in particolare del rione Marconi. È un iter iniziato circa sei anni fa - ha poi ricordato il primo cittadino - con l'acquisizione da parte del Comune di quelle aree e siamo contenti che oggi questo percorso stia andando avanti, verso la progettazione definitiva, in modo ragionato, con spirito collaborativo e operando d'intesa con la direzione sanitaria del G.O.M.".

Fantozzi: polo attrattivo senza uguali

Dello stesso avviso il Commissario Straordinario del Gom, ing. Iole Fantozzi, che ha sottolineato l’importanza tanto dal punto di vista urbanistico quanto dal punto di vista sanitario e sociale del Nuovo Ospedale “Morelli”: “La struttura ospedaliera rappresenta un polo attrattivo ed un polo lavorativo senza uguali sul territorio. Non dimentichiamo, inoltre, – ha continuato il Commissario Fantozzi – che il G.O.M. ha già ottenuto il riconoscimento da parte del Ministero della Salute e del Ministero dell’Economia e Finanze della potenzialità di richiedere l’accreditamento come Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico (IRCCS), le cui attività sono state tutte convogliate nel Presidio “Morelli”. Per raggiungere anche questo traguardo, ovvero riuscire ad istituire un IRCCS, che sarebbe l’unico della regione, qui a Reggio Calabria, molto dipenderà da quali strutture riusciremo a realizzare. Pertanto, in sinergia con l’Amministrazione Comunale, puntiamo a velocizzare questo percorso realizzativo del nuovo “Morelli”, che nasce sulla base di un investimento INAIL molto cospicuo e importante per queste latitudini. L’incontro di oggi – conclude l’ing. Fantozzi – rappresenta un embrione di questa collaborazione tra istituzioni che dovrà essere potenziata e sostenuta fino alla realizzazione dell’opera”.

Zimbalatti: il progetto vada avanti speditamente

Soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere metropolitano Antonino Zimbalatti, “per l’ottimo dialogo che si sta sviluppando tra tutti gli interlocutori coinvolti. Siamo in una fase preliminare ed è importante che il Comune e il Gom mettano sul tavolo del confronto tutti gli aspetti logistici e funzionali più rilevanti, con l’obiettivo di perfezionare il percorso progettuale di questa importante e grande opera. Vogliamo tutti creare le giuste condizioni affinché questo progetto vada avanti speditamente e consenta alla cittadinanza e in generale al territorio calabrese, di avere un ospedale moderno e pienamente rispondente ai bisogni della collettività. Ed è un ulteriore motivo di soddisfazione – ha poi concluso il rappresentante di Palazzo “Corrado Alvaro” - poter affrontare una simile sfida, in un momento storico come quello attuale in cui è altissima la richiesta di sanità e di servizi territoriali adeguati”.

Proposta progettuale

Posti letto totali 610
padiglioni esistenti 265 (218+47 Covid)
nuovi edifici 345
Posti letto tecnici 12+20+25
Sale operatorie (ambienti chirurgici) 33
Superficie nuovi fabbricati 65.000
Posti auto Circa 1.100
Totale investimento 180 milioni di Euro

Approfondimenti

La STEAM s.r.l. di Padova, ha sviluppato, negli ultimi anni, molti dei più importanti progetti in ambito ospedaliero, sia a livello nazionale sia internazionale, potendo annoverare tra le proprie commesse la progettazione del nuovo ospedale “Galliera” di Genova, il nuovo ospedale di Monopoli – Fasano (BA), il Polo ospedaliero di Monselice/Este (PD) e l’ospedale del Mare di Barcellona, in Spagna.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook