Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Incendiata e vandalizzata l'ambulanza della Croce Rossa di Reggio - FOTO

Incendiata e vandalizzata l'ambulanza della Croce Rossa di Reggio - FOTO

Due atti vandalici hanno reso inutilizzabile e quasi distrutto una ambulanza del Comitato Cri di Reggio Calabria. L'autore, ripreso dalle telecamere, ha in un primo momento rotto i vetri del mezzo per poi tornare e dargli fuoco. Lo ha reso noto la stessa Croce rossa.

"Un gesto vile - è scritto in una nota - che colpisce tutti i volontari Cri che ogni giorno si spendono verso chi ha bisogno, un enorme danno per tutta la Comunità ed il territorio". "Croce rossa è un simbolo di pace e di inclusione, noi serviamo i vulnerabili e cerchiamo di dare risposta a chiunque abbia bisogno da sempre" ha affermato la presidente del Comitato Reggino, Dattola.

"Siamo concretamente vicini alla presidente, al consiglio direttivo ed a tutti i volontari Cri di Reggio Calabria" ha affermato la presidente regionale della Croce rossa della Calabria Helda Nagero, certa "che si farà luce su tali gesti intollerabili e ignobili".

"Ieri sera, intorno alle ore 21:30 - ha scritto al presidente della Cri di Reggio Calabria Daniela Dattola - è stato perpetrato un danno ingente ai danni di uno dei nostri mezzi. Uno sconosciuto ha incendiato una delle nostre ambulanze. Solo il pronto intervento del sig. Matteo Siclari titolare di un ristorante ubicato nello stesso stabile del nostro comitato, ha evitato che l'incendio si propagasse e interamente la nostra tanto preziosa quanto indispensabile Ambulanza ragion per cui lo ringraziamo pubblicamente.

Tutto questo dopo che , il 06/09/2021 la stessa ambulanza è stata oggetto di altro atto vandalico seppur di minore entità. Abbiamo dovuto spostare le altre tre in dotazione per metterle in sicurezza. Sono rammaricata dell'accaduto! Un atto vile e premeditato da parte di qualcuno che non ha alcun rispetto per ciò che rappresentiamo per la città e per il bene fatto! Croce Rossa è un simbolo di pace e di inclusione, noi serviamo i vulnerabili e cerchiamo di dare risposta a chiunque abbia bisogno da sempre! Non abbiamo un posto macchine dove tenere i mezzi al coperto e quello che è accaduto ieri sera mi rattrista infinitamente. Croce Rossa Italiana merita elogi, i nostri volontari si spendono giornalmente a favore della popolazione. La polizia sta procedendo all'identificazione del malvivente che presumibilmente ha fatto sia il primo che il secondo atto vandalico. Una giornata triste per la nostra città e per la CRI".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook