Sabato, 13 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Reggio Calabria, una delegazione di Scholas Occurrentes in visita alla Città metropolitana

Reggio Calabria, una delegazione di Scholas Occurrentes in visita alla Città metropolitana

Il sindaco metropolitano f.f. di Reggio Calabria, Carmelo Versace, insieme al consigliere metropolitano delegato alla Cultura, Filippo Quartuccio e all’assessora comunale alla Cultura e Turismo, Irene Calabrò, ha ricevuto a Palazzo “Corrado Alvaro” una delegazione della Fondazione Scholas Occurrentes, l'organizzazione internazionale di diritto pontificio creata e guidata da Papa Francesco, presente in 190 Paesi con una rete che comprende 500mila scuole e realtà educative di tutte le confessioni religiose, sia pubbliche che private, impegnata nella promozione della cultura dell’incontro per la pace attraverso l'educazione.

La delegazione, guidata dalla coordinatrice Mirjam Carla Palazzo e composta da studenti di diverse nazionalità, prima di essere ricevuta a Palazzo "Corrado Alvaro", ha anche avuto modo di visitare l'Ipogeo di Piazza Italia, accompagnata dal consigliere Quartuccio.

L’incontro è poi proseguito all’interno dello storico palazzo che ospita la Città metropolitana di Reggio Calabria dove i rappresentanti istituzionali hanno conversato con i ragazzi di Scholas Occurrentes sui temi dell’attualità e, in particolare, sull’impegno dei giovani in ambito politico e sociale e sulle prospettive e ambizioni che essi possono coltivare nel Mezzogiorno, specie in un momento storico complesso come quello che stiamo vivendo.

“E’ stato davvero un piacere poterci confrontare con i ragazzi di Scholas Occurrentes che ringrazio per questa opportunità e per i tanti spunti di riflessione che ci hanno sottoposto”, ha affermato il sindaco metropolitano f.f. Versace. “Credo che riprendere e rilanciare questo tipo di iniziative che hanno una forte valenza formativa sia quanto mai necessario, - ha poi rimarcato l’inquilino di Palazzo Alvaro - in modo particolare in questo momento di lenta e faticosa ripartenza delle iniziative pubbliche. Come amministratori, abbiamo costante bisogno di mantenere sempre viva l’attività di ascolto e dialogo con le giovani generazioni, per comprendere meglio le loro istanze e rendere più efficaci le azioni e le decisioni che siamo chiamati ad attuare sul terreno politico”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook