Sabato, 24 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Palmi, gli artisti si “ribellano” al Covid e riaprono il cineteatro... per un giorno

Palmi, gli artisti si “ribellano” al Covid e riaprono il cineteatro... per un giorno

di

La maledizione della pandemia. Caduta sulla testa degli artisti impossibilitati ad esibirsi: spettacoli teatrali, concerti, jamsession, è tutto bloccato. In Calabria un gruppo di strumentisti, vocalist e un regista hanno urlato la loro voglia di tornare sui palchi e tra la gente con un videoclip di grande effetto, un lavoro che riporta alle atmosfere del premio Oscar Giuseppe Tornatore. Riaprendo solo per un giorno un cine-teatro - Il "Francesco Cilea" di Palmi - chiuso da 40 anni, hanno allestito un set e girato una cover di straordinaria intensità emotiva e musicale del brano "Guardastelle" di Bungaro. Il risultato qualitativamente è stato eccellente ed il messaggio culturale di speranza lanciato forte e chiaro.

La band, vocalist Beppe De Francia, alla batteria Marcello Surace, al piano Saverio Garipoli, alla fisarmonica Gino Mattiani, al contrabbasso Silvio Ariotta, spiega così l'iniziativa: «Abbiamo voluto ricambiare il dono che la musica fece a noi tempo fa, ripartendo da qui, dal vecchio Teatro Cilea. Abbiamo deciso di autoprodurre questo brano e farlo diventare poi un videoclip. Il brano è stato arrangiato da Saverio Garipoli e girato dal regista Antonio Leotta, coautore della sceneggiatura, in una location storica della città di Palmi e della Calabria tutta. La scelta di questa location dismessa e abbandonata è stata fatta proprio con l'intento di sottolineare la condizione attuale che gli artisti di tutto il mondo stanno attraversando, ma l'arte non deve fermarsi mai». Nel videoclip compare, muovendosi tra le sedie ed i palchi del teatro abbandonato una donna affascinante e misteriosa interpretata dalla modella Carmen Caratozzolo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook