Lunedì, 08 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Reggio, riaperta l'area archeologica “Griso Laboccetta”, luogo d'arte e cultura FOTO

Reggio, riaperta l'area archeologica “Griso Laboccetta”, luogo d'arte e cultura FOTO

Una sobria cerimonia ha sancito la riapertura del sito archeologico "Griso Labocetta" in via del Torrione, nel cuore del centro storico cittadino, alla presenza del sindaco facente funzione della Città metropolitana, Carmelo Versace, del sindaco facente funzione di Reggio Calabria, Paolo Brunetti e del consigliere metropolitano delegato alla Cultura, Filippo Quartuccio. Presenti inoltre il rettore dell'Università Mediterranea, Santo Marcello Zimbone e in rappresentanza del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, la funzionaria Elena Nicolò.

"Oggi con orgoglio parliamo di una promessa mantenuta, un impegno assunto dalla Città metropolitana che riconsegna alla collettività, uno spazio di grande pregio e rilievo culturale". È quanto affermato nel corso della manifestazione dal consigliere Quartuccio che ha poi ricordato le condizioni di incuria e abbandono in cui versava questo luogo, "e che in questi anni è stato oggetto di un'attività di restyling e riqualificazione ad opera dell'Ente metropolitano nel quadro di un preciso indirizzo politico fortemente voluto dal Sindaco Giuseppe Falcomatà e che è proseguita con il nuovo corso dell'amministrazione metropolitana. L'idea che sta animando la nostra azione - ha rimarcato il rappresentante di Palazzo Alvaro - è quella di concepire i beni culturali come spazi di aggregazione e come luoghi in cui spiegare a visitatori e turisti cosa è stata e cosa rappresenta oggi la nostra storia e le nostre radici più profonde. Abbiamo anche definito un bando per la gestione e valorizzazione dell'area e a breve ci sarà anche la sottoscrizione con un'associazione della convenzione per la gestione del sito. Un accordo che prevede la promozione di iniziative culturali che possano valorizzare al meglio questo prezioso patrimonio della nostra città. L'auspicio più grande, naturalmente, è che tutti i cittadini da oggi contribuiscano a tutelarlo e proteggerlo".

Da oggi l'offerta culturale del territorio metropolitano è più ricca, ha evidenziato Versace "e di questo risultato va dato atto a tutto il settore che ha lavorato con grande impegno e abnegazione e naturalmente al consigliere Quartuccio che ha seguito da vicino tutto l'iter. Ed è ancor più bello e significativo poter riaprire questo sito nell'anno celebrativo dei Bronzi di Riace. La Città metropolitana non si ferma qui - ha poi concluso il Sindaco f.f. metropolitano - ma rilancia il percorso di riscoperta e valorizzazione del proprio patrimonio archeologico attraverso altre azioni che interesseranno tutto territorio, da Palmi alla Locride solo per fare alcuni esempi. È un lavoro di squadra che ci sta vedendo tutti attivamente impegnati".

La manifestazione è stata impreziosita da un suggestivo momento di intrattenimento artistico con la performance teatrale ad opera dell'Associazione culturale "Spazio Teatro" che ha eseguito il reading dal titolo: "Di uomini e dèi", accompagnato da musiche dal vivo, tratto da "Dialoghi con Leucò" di Cesare Pavese.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook