Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Palmi, corsa a Palazzo San Nicola: tra Ranuccio e Barone c'è Ippolito

Palmi, corsa a Palazzo San Nicola: tra Ranuccio e Barone c'è Ippolito

di

Tre candidati a sindaco per la poltrona più ambita di Palazzo San Nicola. Sono, invece, 14 liste e 219 i candidati alla carica di consigliere comunale che si contenderanno i 16 scranni in palio. La politica a Palmi scalda i motori con la presentazione delle liste a sostegno dei tre candidati alla carica di primo cittadino (rigorosamente in ordine alfabetico): Giovanni Barone, Pino Ippolito e Giuseppe Ranuccio.

Tre modi di fare e di intendere la politica molto diversi per i tre aspiranti primi cittadini che avranno a loro sostegno tre coalizioni altrettanto diverse tra loro. Si va al voto il prossimo 12 giugno con la chiara possibilità che tutto si decida due settimane dopo, quando è in programma il turno di ballottaggio dove si sfideranno i due candidati più votati al primo turno.

Barone riporta in campo i partiti che, messi in disparte nelle ultime tornate elettorali, tornano prepotentemente alla ribalta con la coalizione, molto corposa, a sostegno dell’ex primo cittadino che dopo cinque anni torna nell’agone della politica per proseguire il lavoro interrotto quando decise di non riproporre la sua candidatura: Barone, alla guida dell’area moderata di centrodestra, potrà contare su ben 8 liste con il più alto numero di candidati, che rappresentano non soltanto il mondo partitico ma anche quello civico: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega con Salvini, Udc e le civiche Barone Sindaco, Politica Libera, Partecipazione Popolare e Ogni Giorno Palmi compongono la coalizione a suo sostegno.

Pino Ippolito è il candidato a sindaco del Circolo Armino, unica lista a sostegno della sua candidatura, e si presenta a questa tornata elettorale senza alcuna remora rispetto alle altre due coalizioni che, in termini di numeri, hanno mostrato i muscoli. Pino Ippolito è consigliere di opposizione uscente, ha sciolto le riserve sulla sua candidatura lo scorso mese di febbraio, presentandosi come l’alternativa agli altri due blocchi già in campo. A distanza di cinque anni, e dopo una esperienza di opposizione nei confronti dell’attuale amministrazione comunale in consiglio, Ippolito ha deciso di misurarsi nuovamente provando a raccogliere il consenso dei cittadini che non si riconoscono nelle altre due coalizioni.

Giuseppe Ranuccio è stato eletto sindaco della città di Palmi nel giugno del 2017. Dopo cinque anni il primo cittadino uscente, alla guida di una coalizione civica, si ripropone al giudizio degli elettori per proseguire il mandato iniziato nel 2017 con la forte convinzione di voler portare avanti il percorso avviato per il rilancio della città e poter così portare a compimento i progetti che sono stati messi sul campo nel corso di questi cinque anni di amministrazione. A sostegno della sua candidatura una coalizione composta da 5 liste che ripropongono il progetto politico che aveva raccolto il favore degli elettori la scorsa tornata elettorale: Ranuccio Sindaco, Obiettivo Comune, Avanti Insieme, CambiaMenti, Palmi Condivisa.

Giovanni Barone (Centrodestra e liste civiche)

«Servire la città e non servirsi della città». Se non è lo slogan che accompagnerà questo mese di campagna elettorale dell’ex sindaco Giovanni Barone, poco ci manca. Il candidato del centrodestra sarà sostenuto da una vera e propria “corazzata”, una coalizione composta da ben 8 liste con un mix tra partiti e mondo civico, come spiega lui stesso.
«La nostra coalizione è composta da 8 liste, che hanno abbracciato un’ampia partecipazione sia per quanto concerne l’area moderata, attraverso la presentazione di 4 liste civiche, che quella dei partiti, che rappresentano l’area di centrodestra. Crediamo fortemente che questi ultimi debbano tornare a rappresentare il modo di fare politica ma allo stesso tempo c’è bisogno anche della presenza e della partecipazione civica che possa mettere in atto la volontà di impegnarsi in prima persona per la propria città».
Ad un mese dal voto Barone disegna un quadro ottimistico del risultato elettorale: «Vi è una maggiore consapevolezza nei cittadini che hanno avviato una corretta riflessione sulle capacità reali dei possibili candidati che certamente premiano il nostro impegno. Siamo soddisfatti di quello che stiamo raccogliendo e vedendo in città. Siamo sicuri che i cittadini si siano resi conto che non basta amministrare negli ultimi tre mesi di mandato, ma che ci sia bisogno di impegno e dedizione totale nel corso di tutti i cinque anni di amministrazione. Al contempo bisogna anche avere le capacità per amministrare bene, e da questo punto di vista presentiamo alla città una coalizione altamente preparata».
Barone evidenzia in maniera chiara gli elementi da cui dovrà passare il rilancio della città: «Sarà necessario ripartire dal turismo, il commercio e le attività produttive sia in centro che in periferia, creare occasioni di lavoro reale per i nostri giovani e tenere ben saldo il tema della sanità pubblica legata al nuovo ospedale che segnerà il rilancio di Palmi».
In vista del voto del 12 giugno, Barone invita i cittadini a valutare bene coalizioni e programmi, «così da poter capire bene chi può servire la nostra Palmi e non servirsi di essa».

Pino Ippolito (Circolo Arminio)

«Palmi è a un bivio». Pino Ippolito, sostenuto dal Circolo Armino, è pronto a dare battaglia e non ingannino i numeri (unica lista e 15 aspiranti consiglieri): quelli su cui lavorare sono altri secondo il consigliere di opposizione.
«Se presto non si tornerà a crescere la crisi, già in atto, diverrà inarrestabile. Negli ultimi dieci anni la città ha perso l’8% dei residenti e dal 2016 al 2019, dunque a cavallo fra le amministrazioni Barone e Ranuccio, il numero degli addetti all’industria, alle costruzioni, al commercio e agli altri servizi si è contratto di duecento unità. I bilanci comunali soffrono; le passività, esplose al termine della sindacatura Barone, si sono ulteriormente ampliate dai 7,7 milioni di euro del 2017 ai 10,7 milioni di euro di fine 2021».
Ecco riassunte le ragioni della candidatura: «Pensiamo di rappresentare un’alternativa efficace per battere la decadenza. Palmi ha un altissimo potenziale di sviluppo. È necessario, anzitutto, realizzare i parcheggi, ma anche varare un piano di intervento per la ristrutturazione degli immobili e incentivare le nuove attività. La città deve essere animata da manifestazioni culturali con periodicità regolare e fissa. Il trasporto pubblico dovrà essere garantito da navette circolari tra il centro e le periferie mentre con la realizzazione del nuovo ospedale diverrà strategico riattivare la linea ferroviaria delle Taurensi in funzione di un collegamento rapido e veloce con Gioia Tauro».
Ed ancora: «All’economia dei servizi vogliamo affiancare quella di una nuova agricoltura che si serve dei progressi della ricerca scientifica e valorizza il paesaggio. I percorsi pedonali consentiranno di scoprire i gioielli della nostra storia che affonda nel mito. Il Parco Naturale della Costa Viola, da realizzare con Seminara, Bagnara e Scilla, sarà l’arma vincente per lo sviluppo del nostro territorio nel rispetto della natura e della legalità».
La ricetta in vista del 12 giugno è semplice: «Il voto è libero e responsabile. Non ci sono “impegni” presi per parentela o per amicizia che possano farci sciupare l’arma più importante che abbiamo per cambiare una realtà che non ci piace. Le elezioni non sono un concorso. Sono in gioco il benessere, la qualità della vita, il futuro dei giovani e della città».

Giuseppe Ranuccio (Liste civiche)

«La coalizione che abbiamo presentato a sostegno della mia candidatura rappresenta il nostro orgoglio». Cinque liste, tutte civiche, 80 aspiranti candidati alla carica di consigliere comunale: riparte da qui la corsa al “Ranuccio bis” dell’attuale amministrazione comunale, che si ripresenta davanti al giudizio degli elettori dopo cinque anni.
«È una coalizione nutrita ed eterogenea perché contiene al suo interno diverse esperienze, diverse sensibilità politiche ma tutte unite dall’unico obiettivo che è quello di voler fare bene per Palmi» il messaggio del sindaco Giuseppe Ranuccio che, rompendo gli indugi, aveva dato conferma della sua candidatura alla fine del mese di gennaio.
«Il nostro intento è far amministrare Palmi da chi vuole veramente bene alla città e lo farà, lo possiamo assicurare, con dedizione ed impegno. I nomi, i volti, le esperienze presenti nelle nostre liste faranno la differenza, senza nulla togliere a nessuno, rispetto alle altre coalizioni perché – evidenzia l’attuale sindaco – le persone al momento del voto sapranno valutare la qualità e la serietà all’interno delle nostre liste».
Un secondo mandato per dare continuità a quanto fino ad oggi fatto e, soprattutto, per raccogliere quanto è stato seminato nel corso di questi anni a Palazzo San Nicola e che è pronto a dare i frutti: «L’impegno da parte nostra sarà dare continuità al lavoro fin qui svolto, dare attuazione ai tanti finanziamenti che sono stati intercettati; penso ai lavori in fase di progettazione per quanto concerne la Marinella, al Monte Sant’Elia, alla Tonnara ed ancora al Parco dei Taureani. Sono tanti i finanziamenti su cui potremo contare; a questi si aggiungeranno quelli che acquisiremo con il Pnrr».
Ricandidarsi, afferma Ranuccio, è stato quasi spontaneo figlio del percorso fin qui seguito e dei risultati raggiunti: «Siamo sicuri di aver fatto bene sin qui permettendo alla nostra Palmi di cambiare marcia rispetto al passato, dobbiamo fare adesso alzare ulteriormente il livello grazie al programma che vogliamo realizzare. C’è la necessità – chiosa il primo cittadino – di dare continuità perché si è ben lavorato per la città».

16 posti per oltre 200 aspiranti

CIRCOLO ARMINIO (Pino Ippolito Armino candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Grazia Barbaro; Francesco Braganò; Luigi Antonio Carrozza; Vincenzo De Stefano; Felice Furfaro; Maria Carmela Furfaro; Domenico Gagliostro; Adele Gambardella; Maria Gioviale; Pierluigi Lauro; Marco Giuseppe Misale; Nicola Modafferi; Antonino Noto; Andrea Raco; Laura Rutigliano

AVANTI INSIEME (Giuseppe Ranuccio candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Gaetano Alagna; Maria Annunziata Cuppari; Irene Fameli; Saverio Gentile; Denise Iacovo; Claudio Inguscio; Wladimiro Maisano; Luigi Mujà; Antonella Naso; Ferdinando Panucci; Riccardo Penna; Laura Politanò; Vincenzo Previtera; Sara Repede; Samuele Serratore; Emanuele Vadalà.

CAMBIAMENTI (Giuseppe Ranuccio candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Alessandra Bonaccorso; Soccorsa Bruno detta Sina; Ettore Cammarata; Francesco Cardone; Salvatore Celi; Emanuel Antonio Ferraro; Roberto Filippone; Annalisa Gallucci; Vincenzo Gullo; Valentina Lacapria; Francesco Longo; Giuseppe Magazzù, Jessica Malagreca; Luana Pompilio; Diego Teofani; Antonio Virgillito.

RANUCCIO SINDACO (Giuseppe Ranuccio candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Giuseppe Barone; Saverio Camera; Elisabetta Grillea detta Elisa; Angela Maria Chiara Lo Frano; Andrea Mauro; Michele Mileto; Sandrina Pugliese detta Sandra; Serena Rizzitano
Solidea Schipilliti detta Sole; Luciano Scidone; Giuseppe Sidari; Gianluca Spampinato detto Spampi; Lea Sprizzi; Francescantonio Tedesco detto Ciccio; Salvatore Tripodi; Alessandro Vincenzi.

PALMI CONDIVISA (Giuseppe Ranuccio candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Pasquale Aquino; Laura Bonasera; Rosanna Cannizzaro; Eliana Ciappina; Cesare De Marco; Carmelo De Maria; Giuseppe De Santis; Desideria Filippone; Rocco Giamblanco; Domenico La Capria; Cinzia Mallica; Francesco Oliveri; Donatella Previtera; Alessandro Riotto; M.K.P. Samarasinghe detto Kalum; Vincenzo Versi.

OBIETTIVO COMUNE (Giuseppe Ranuccio candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Massimiliano Arcuri detto Massimo; Vincenzo Baldessarre; Simone Bellantoni
Luana Cicciari; Angela Orsola Cosentino; Vittoria Denaro; Giuseppe Antonio Germanò; Giuseppe Lipari
Anna Maio; Noemi Melara; Elisa Messina; Simona Mette; Rocco Misale; Gregorio Palumbo detto Gori
Enrico Paratore; Domenico Schipilliti detto Zulù.

BARONE SINDACO (Giovanni Barone candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Pasquale Antonio Bagalà; Silvana Maria Barbera; Nuccia De Fulco; Anna Maria De Maio; Maria Fedele; Giuseppe Forleo; Pietro Franco; Angela Gangemi in Malagreca; Caterina Gullo detta Tita ved. Barbaro; Maria Lopresti; Carmelo Melara; Mario Giovanni Musicò; Rocco Pardo
Carmelo Edoardo Randazzo; Patrizia Reitano; Rosaria Saffioti.

UNIONE DI CENTRO (Giovanni Barone candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Rita Ambrogio; Serafino Bova;  Gianluca Floris; Maria Carmela Gentile; Concetta Gallo; Santo Iannelli; Vincenzo Iannì; Massimo Iusi; Angela Loffredo in Strangio; Letterio Loiercio detto Lillo;  Caterina Mafalda Meduri;  Maria Antonietta Panella in Putrino;  Punturiero Davide
Speranza Nicola; Surace Vincenzo; Zerbino Gabriele.

FRATELLI D'ITALIA (Giovanni Barone, candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Silvana Misale; Antonella Buda; Angelica Careri; Vincenzo Corigliano; Maria Laura Corsaro; Massimiliano Francisco De Gennaro; Rocco Deodato; Maria Rosa Furfaro; Caterina Genua; Giancarlo Ilardo;  Domenico Antonino Ippolito; Gaetano Pipino; Alessia Pugliese;  Giancarlo Pugliese; Mattia Orlando;  Maria Beatrice Zoccali.

PARTECIPAZIONE POPOLARE (Giovanni Barone candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Domenica Crucitti detta Mimma; Antonio Briga detto Nino; Andrea Vincenzo Savo detto Enzo; Vincenzo Marturano; Barbara Scalpelliti;  Luigi Longo; Ugo Sposato; Sharon Bennici
Concettina Marturano; Pamela Iannì; Ramona Caligiuri;  Michele Gullace; Nicolas Robino; Carmelo Ligato;  Geppino Carnevale; Concetto Anile detto Cetto.

FORZA ITALIA (Giovanni Barone candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Luigi Rocco Calogero; Carmelo Ciappina; Giuseppe Cosentino; Carmelo D’Agostino; Daniela Davì; Antonio Famà; Rocco Ferraro; Daniela Giacobbe; Aurora Gullo;  Cosimo Magliano; Antonio Oliverio; Giancarlo Palmisano detto Cima; Carmelina Pavia; Emiliano Pezzani; Ilaria Sorbilli; Melissa Zoccoli.

POLITICA LIBERA (Giovanni Barone candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Rita Enza Salvatrice Franco; Pasquale Aquino detto Pasqualone; Alessandro Benfatto; Carmela Caratozzolo; Anna Carbone; Caterina Doria; Santo Gagliostro; Giuseppe Garrozzo
Lucia Guerrasio; Vincenzo Mambrino; Francesco Morgillo; Antonio Ruoppolo; Ylenia Saffioti; Filippo Tarsitani; Filomena Viola; Ivan Fallace.

LEGA CON SALVINI (Giovanni Barone candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Anna Bagalà; Valentina Catania; Rocco Cilona; Anna Maria Francesca Foti
Mario Manucra; Marco Parisi; Anna Pecoraro; Giovanni Saffioti; Lorena Scarfone; Davide Schipilliti; Valeria Tripodina; Giovanni Ventra.

OGNI GIORNO PALMI (Giovanni Barone candidato Sindaco)
Candidati consiglieri: Desirèe Buda; Alfredo Cilona; Luigi Cosentino; Umberto Donato; Antonio Filippone; Saverio Fiumara; Marzia Fortugno; Antonietta Gagliostro; Maria Pia La Luna; Jessica Lucà
Maria Luppino; Antonio Domenico Minasi detto Mimmetto; Assunta Monteleone; Natale Pace; Giovanni Antonio Russo; Demetrio Fabrizio Trimboli .

 

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook