Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Villa San Giovanni, il “caso” è il Partito Democratico

Villa San Giovanni, il “caso” è il Partito Democratico

Si passa all’ufficialità: ieri mattina sono state presentate le liste elettorali. Per la precisione due: quella civica, con l’appoggio dell’Udc, con candidato a sindaco Giusy Caminiti e quella del centrodestra con a capo Marco Santoro. Una lista era stata già presentata venerdì: quella di Demetrio Bueti “Lavoro, civiltà, sport”; mentre una quarta lista, targata Partito Democratico (o comunque centrosinistra “ufficiale”, non è andata in porto a seguito del ritiro della candidatura dell’aspirante sindaco del Pd Filippo Bellantone.
Quest’ultimo, dopo l’improvviso passo indietro a poche ore dalla scadenza della consegna delle liste di ieri, si è scagliato contro il proprio partito e – pur senza citarli direttamente – contro i consiglieri “autosospesi” Lina Vilardi e Salvatore Ciccone: «Il Partito Democratico villese è e resta un importante spazio di democrazia per la nostra città, ma i fatti ci hanno dimostrato che per i soliti noti, sia invece meramente un taxi da utilizzare alla bisogna e gettare via quando al contrario non può essere utilizzato per i propri obiettivi. Di fronte al mio partito, che ha visto storici dirigenti lavorare senza sosta alla formazione di liste avversarie e il gruppo consiliare autosospendersi a 24 ore dalla presentazione delle liste, non ho potuto che ritirare la mia candidatura a sindaco. Al centrosinistra è stato impedito con ogni mezzo di offrire la propria proposta politica ed elettorale, fatta da una classe dirigente nuova e libera da vincoli di “mandato”, che aveva il solo “torto” di prospettare un orizzonte nuovo e che ha di conseguenza, risvegliato tutti quei consolidati sistemi di controllo, sudditanza e bieco ego personale».

A Bellantone ha espresso vicinanza anche Demetrio Bueti, candidato con la lista “Lavoro, civiltà, sport”: «Mancando la lista del Pd mancherà una parte storica di cittadini villesi e mancherà una parte di democrazia».
Vicinanza espressa anche dal movimento “Percorsi comuni”: «Avevamo lavorato insieme a Filippo per la creazione di una lista che avesse, prima dei numeri, volti di persone libere ed un progetto condiviso, con l’unico e solo scopo di dare un’alternativa valida alla città. Fieri di aver tenuto aperto il dialogo fino alla fine ma di non essere scesi a compromessi».
Acque molto tranquille, invece, nel centrodestra: «Entusiasmo alle stelle» per il candidato a sindaco Marco Santoro, che stamattina presenterà ufficialmente la lista.
C’è anche Giusy Caminiti, a capo della lista civica con l’Udc: «Io ci sono perché mi sono messa a disposizione di un progetto che parla e agisce con un metodo nuovo, fuori da ogni logica di spartizione di potere e veti incrociati, senza padrini e padroni. Un cammino intrapreso da sempre come cittadina, nelle e con le associazioni di questo territorio, in ascolto delle necessità di una città che oggi si presenta più che mai fragile dal punto di vista culturale, sociale, economico, orfana di una generazione giovane costretta a lasciare questo “Stretto indispensabile” per mancanza di lavoro. Noi ci siamo per offrire a questa città un’alternativa amministrativa credibile, trasparente, legalitaria, condivisa e partecipata, di vero servizio al cittadino; per dimostrare che si può e si deve con un impegno serio e competente creare una comunità solidale».

Chi sono i tre candidati: il marinaio, la giornalista e il commercialista

Demetrio Bueti, classe 1985. Lavora sin dalla giovanissima età nel settore della navigazione, con diversi imbarchi. È anche molto appassionato di sport, soprattutto calcio e pallavolo. Adora follemente Villa San Giovanni: non è solo la città dove è nato ma anche quella in cui vuole continuare a vivere. Ama la politica costruttiva e pacifica. Crede nella politica come dialogo e sinergia, finalizzata alla resurrezione di Villa San Giovanni. È il figlio di Mario, a lungo consigliere comunale e più volte candidato a sindaco, del quale raccoglie l’eredità con la lista “Lavoro, civiltà, sport-Giù le mani da Villa San Giovanni”.

Giusy Caminiti, nata a Villa San Giovanni nel 1976, è una giornalista e avvocato villese, per molti anni corrispondente della “Gazzetta del Sud”. È sposata con l’agronomo Rosario Previtera ed è madre di tre figli, Giorgia, Greta e Gaetano. Sin da giovane è particolarmente attiva nell’associazionismo e solidarietà. Attualmente è funzionaria del ministero di Giustizia e lavora come direttore amministrativo nella Cancelleria del Tribunale di Velletri, nel Lazio. Da sempre appassionata di politica e di pubblica amministrazione, è l’unica candidata a sindaco donna di questa tornata elettorale a Villa San Giovanni.

Marco Santoro, 56 anni, sposato e padre di due figli. È presidente del Collegio dei revisori dell’Ordine dei dottori commercialisti di Reggio Calabria e sono state diverse le sue esperienze da revisore dei conti in varie realtà territoriali. Lavora da oltre un decennio per l’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, oggi ricoprendo il ruolo di responsabile dell’Area Risorse umane e Formazione, nonché di componente del Consiglio di amministrazione dell’Ateneo quale rappresentante del personale tecnico, amministrativo e bibliotecario; nel recente passato è stato pure componente del Senato accademico.

Le liste

Demetrio Bueti - Lavoro civiltà sport
Candidati consiglieri
Pietro Chirico, Giovanni Pizzimenti, Giuseppa Grazia Interdonato, Raffaele Richichi, Demetrio Giuseppe Bueti, Filomena Morabito, Elisa Laganà, Teresa Bevacqua, Giuseppe Roggio, Giuseppe La Valle, Domenico Scordio, Vincenzo Tuzzato, Camille Morabito.

Giusy Caminiti - Lista civica per Villa
Candidati consiglieri
Rocco Bevacqua, Filippo Antonio Bova, Vincenzo Calabrò detto Enzo, Giuseppe Cotroneo detto Peppe, Maria Luisa Fedele, Benedetta Genovese, Pietro Idone, Salvatore Mangiola detto Claudio, Ruggero Marra, Maria Grazia Simona Melito, Caterina Neri, Ada Nicoletta Pavone, Albino Francesco Rizzuto, Franco Scicchitano, Santina Tedesco, Caterina Trecroci.

Marco Santoro - Villa in comune
Candidati consiglieri
Alessandro Giuseppe Aragona, Anna Bellantone, Stefania Calderone, Domenico De Marco, Antonino Donato, Maria Idone, Giovanni Paolo Imbesi, Natale Isgrò detto Sgrò, Filippo Lucisano, Massimo Gaetano Morgante, Francesca Anastasia Porpiglia, Caterina Prestileo detta Katy, Daniela Rigolino, Rosario Sciarrone, Daniele Siclari, Valeria Versaci.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook