Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Foto Sport Migliorare salute e inclusione sociale, conclusa a Reggio la tappa del progetto "Muover-Si"

Migliorare salute e inclusione sociale, conclusa a Reggio la tappa del progetto "Muover-Si"

Conclusa la tappa del Progetto Nazionale “Muover-Si. Attraverso l’attività sportiva, promuovere la salute e migliorare l’inclusione sociale della persona con disabilità motoria“, organizzato da Msp-Italia con il Ministero del Lavoro e Politiche sociali, in collaborazione con la Asd Rc Basket in Carrozzina e con il Patrocinio del Comune di Reggio Calabria. Due giorni intensi, iniziati il 26 maggio con la conferenza stampa svoltasi con i Campioni dinanzi l’Assessore allo Sport e l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Reggio Calabria, trasformatasi in tavola rotonda con il Direttore Provinciale della Special Olympics, il Presidente CIP Calabria, il Referente Regionale dello Csen, le rappresentative delle Associazioni coinvolte e con madrina per eccellenza la dott.ssa Luciana Pellicanò. Il 27 maggio, il Villaggio allestito sul Lungomare Falcomatà è stato colorato dalle maglie delle tante Associazioni presenti che hanno fatto rete, alternandosi nel rispetto delle regole covid, ma pronte a ripartire con lo sport dopo il blocco imposto dalla pandemia, sull’onda di un comune denominatore: mettersi in gioco!

Una mattina di sport, sorrisi ed entusiasmo dei partecipanti dinanzi ai campioni paralimpici Andrea Pellegrini (scherma), Clara Podda (tennis tavolo) ed agli instancabili atleti della Farmacia Pellicanò RC Basket in Carrozzina guidati da coach Cugliandro. L’evento ha raggiunto il risultato sperato, concretizzando l’art. 30 della Convenzione ONU, teso a promuovere la partecipazione delle persone con disabilità alle attività sportive, avvicinando ragazzi con disabilità provenienti da Reggio Calabria e Comuni limitrofi, che per la prima volta si sono approcciati allo sport, provando le discipline sportive della scherma, tennis tavolo e basket in carrozzina. Un plauso all’Agi 2000, allo StudioArte,  al Liceo scientifico “A. Volta” presente con le classi ad indirizzo sportivo 4C e 4D, all’Istituto “R. Piria – Ferraris/ Da Empoli” presente con le classi 3 SIA e 3 CT, alla sensibilità della Special Olympics con la ASD I Girasoli della Locride ed ai rappresentanti della Accademia della Scherma. L’evento si è concluso anticipatamente  a causa delle condizioni atmosferiche avverse, ma ciò non ha impedito di raggiungere gli obiettivi preposti, promuovendo lo sport  in un ottica di cooperazione ed interazione. La referente del Col Amelia Eva Cugliandro esprime tutta la sua soddisfazione: “Siamo certi che questo è solo il punto di partenza e che ben presto vivremo tanti altri bei momenti di sport andando al di là del colore della maglia, della disciplina praticata e della Federazione o Comitato di appartenenza”. Ed anche in questo caso lo sport ha vinto!

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook