Venerdì, 14 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Ancora armi nella Locride, a Ciminà trovati due fucili e munizioni: una denuncia

Ancora armi nella Locride, a Ciminà trovati due fucili e munizioni: una denuncia

Ancora armi e munizioni nascoste fra le campagne della Locride. Questa volta è stato denunciato un uomo di 68 anni, che nascondeva 19 cartucce calibro12, ben occultate vicino alla cuccia del cane nella sua casa di Ciminà.

In azione i carabinieri della compagnia di Locri, assieme a quelli dello Squadrone carabinieri Cacciatori di Calabria, che hanno passato al setaccio centri abitati e campagne con perquisizioni e rastrellamenti nelle zone impervie pre-aspromontane controllando casolari e anfratti naturali.

Nel Comune di Ciminà, i militari della sezione sadiomobile della compagnia di Locri e del comando di Sant’Ilario hanno denunciato il 68enne.

Nel corso degli stessi controlli trovate in un terreno demaniale in località Petrapizzuta, nascosti tra le rocce, due fucili Beretta calibro 20 con matricole abrase, una canna per fucile di fabbricazione artigianale calibro 8 Flobert ed oltre 150 cartucce di vario calibro.

Le armi e le munizioni, sono stati sequestrati a carico di ignoti, per essere poi sottoposti agli accertamenti balistici che verranno eseguiti dagli esperti del Ris di Messina.

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook