Lunedì, 15 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine Su Noi Magazine l'Europa e l'anno dei giovani con la GDS Academy

Su Noi Magazine l'Europa e l'anno dei giovani con la GDS Academy

Torna domani il consueto appuntamento del giovedì con Noi Magazine, l'inserto giovane di Gazzetta del Sud dedicato all'istruzione in tutte le edizioni: Messina-Sicilia; Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo; Cosenza e Reggio. Tanti i lavori degli istituti scolastici di ogni ordine e grado partecipanti al progetto "Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine".
Sull'edizione di Messina, come nelle altre, in prima pagina l'Europa e la partecipazione in particolare alle iniziative legate all'Anno Europeo dei Giovani e alla Conferenza sul Futuro dell'Europa, tema che domani verrà discusso nell'ambito della GDS Academy con il dott.
Massimo Palumbo, funzionario del segretariato generale del Parlamento Europeo. L'evento web si aprirà alle 11 e sarà promosso da Ses con Unime e Alumnime. E a parlare di temi europei sono su Noi Magazine i Licei Ainis e La Farina, che hanno partecipato al progetto promosso dal Dipartimento Scipog di Unime. Ad esortare le istituzioni scolastiche alla partecipazione alla Conferenza sul futuro dell'Europa è anche il Ministero dell'Istruzione.
Sulle politiche di genere anche in ambito internazionale è incentrato il pezzo del Liceo Archimede che ha intervistato il giovane manager messinese Antonio Bebba, coordinatore del Consiglio europeo per la diversità e l'inclusione di Pfizer; sull'argomento anche l'analisi dell'Istituto superiore Copernico di Barcellona che invita ad applicare senza remore le regole grammaticali sulla corretta declinazione di genere delle professioni, dando finalmente il giusto spazio - anche linguistico - a quelle femminili. L'Ic Drago propone un'illustre galleria di scienziate, mentre l'Ic Tremestieri invita a non avere paura di chi è diverso, trovando ciò che unisce e non ciò che divide. Il Liceo S. Ignazio ricorda l'evento di premiazione degli ex allievi eccellenti dell'Ateneo, ponendo l'accento in particolare sulla figura dell'ing. Davide Mulfari che con la sua tenacia ha abbattuto le barriere della disabilità. Sul fronte internazionale, preoccupazione per la guerra in Ucraina dal Liceo Ainis mentre l'Ic Giovanni XXIII dedica un pensiero al bimbo siriano Mustafa. L'impegno per la legalità è promosso dal Liceo Maurolico con le attività del suo Coro, mentre prosegue il tour nelle scuole dei carabinieri. Contro il bullismo la riflessione del Collegio S. Ignazio, mentre l'Ic Catalfamo torna a condannare la Shoah. Dagli istituti Mazzini e La Pira Gentiluomo le emozioni arrivano in poesia, mentre l'Ic Foscolo ha colto spunto dal carnevale per attività multidisciplinari. E sempre la poesia ispira l'avvincente confronto tra Orlando Furioso e Alda Merini proposto dal Liceo Maurolico, mentre il Liceo Galilei tratteggia la figura di Giovanni Verga nel centenario della morte. Tornano le rubriche Focus Agenda 2030 a cura del Liceo Bisazza, che presenta il Goal 12, e Noi in Cucina, con l'Istituto Antonello che ci porta tra le dolcezze della pasticceria francese con la Tarte Tatin, la celeberrima torta di mele "al contrario". L'Istituto Jaci ci presenta i corsisti del primo anno del nuovo indirizzo Ottico, mentre l'Ic Cannizzaro Galatti ribadisce tutti i buoni propositi per il 2022. All'ambiente è dedicato l'approfondimento dell'Ic Pascoli Crispi, mentre l'Ic Gravitelli mette in guardia sui pericoli della globalizzazione, narrando pure dell'esperienza in canoa vissuta grazie all'indirizzo sportivo. L'Ic S. Margherita ci porta poi a visitare una interessante mostra d'arte al Palacultura.
Il sociologo Unime prof. Marco Centorrino analizza i cambiamenti derivanti dal dilagare del navigatore satellitare e delle mappe virtuali, mentre sulla pagina Atenei dello Stretto la testata UniVersoMe propone di cambiare stile di vita per recuperare in salute.
Sempre da Unime l'avvio del ciclo di seminari sulla violenza di genere e il focus sui Dipartimenti che ci fa scoprire il Mift (Scienze Matematiche, Fisiche e della Terra) Sull'edizione di Catanzaro Crotone Lamezia Vibo in apertura l'impegno di "Avanguardie Educative” di Indire che col debate rafforza il dialogo: Giovanna Bergantin affronta il tema dell’educazione al dibattito, nuova strategia formativa. Quest’anno le Olimpiadi nazionali di Debate tornano in presenza e si svolgeranno dal 26 al 30 aprile. Il “Nautico” di Pizzo Calabro affronta il tema dell’inclusione, auspicando una scuola di tutti e per tutti.
Incontro su legalità e orientamento: come entrare a far parte dell’Arma. A parlare delle opportunità lavorative per le figure tecniche dai Carabinieri è l’ITI-ITG di Vibo Valentia, che ha incontrato i militari dell’Arma nell’ambito della “Settimana dello studente. La scuola secondaria di Primo Grado di Sant’Onofrio punta l’attenzione sullo sviluppo responsabile e sostenibile. Le Consulte Studentesche della Calabria accendono i riflettori sull’anno europeo della gioventù che si celebra nel 2022, auspicando un’Europa più vicina, inclusiva e digitale. L’Istituto Malafarina di Soverato racconta l’esperienza di imprenditoria sociale vissuta grazie al progetto Erasmus+. Le donne e la forza della denuncia: così si può costruire il cambiamento. A raccontarlo è la scuola secondaria di primo grado Vena Superiore di Vibo che ha partecipato al progetto “Leggere contro le mafie”, avviando un percorso di cittadinanza con i volontari di Libera. Torna la rubrica “Letti per voi” della scuola secondaria di primo grado Vena Superiore di Vibo con l’analisi di “Lupare Rosa”, storie di amore, sangue e onore. L’Alberghiero di Soverato invita alla lettura di “Gli anni veloci” di Carmine Abate, un libro che accarezza l’anima. Il Liceo scientifico “Berto” di Vibo discute delle conquiste e dei ritardi nell'emancipazione femminile. La scuola Primaria di Ricadi arricchisce l’offerta formativa con il progetto innovativo “Body percussion”, come imparare la musica giocando. Il “Primo Circolo” di Vena Superiore analizza la nuova modalità di gioco che ha travolto il festival della musica italiana: il FantaSanremo. Nuovo appuntamento con la rubrica Cari “Amici” vi scrivo del Polo della musica e della danza del liceo “Campanella” di Lamezia Terme, con il racconto di una puntata all’insegna di tante emozioni e suspense. Infine, la riflessione dell’Ipsia di Filadelfia: un coro di “no” alla guerra.
Sull'edizione di Cosenza: il Liceo scientifico “Enrico Fermi” di Cosenza introduce attraverso l'esperienza di un suo studente all'estero il dialogo con il funzionario del parlamento europeo Massimo Palumbo. Il Liceo scientifico “Scorza” di Cosenza ha visitato al Museo dei Brettii e degli Enotri la mostra sulla Shoah con le opere di Canova. Ragazze e ragazzi dell’Istituto di istruzione superiore “Erodoto di Thurii” hanno visitato lo stabilimento delle Terme Sibarite apprezzate già dagli antichi greci. A Cariati l’Iis ha siglato un’intesa con la Lega navale. Ottimi riscontri all’Ipsia-Iti di Acri per gli esami di Inglese affrontati dalle varie classi.
Allieve e allievi dell’Istituto di istruzione superiore “Enzo Siciliano” di Bisignano metteranno in scena il mito Apollo e Dafne, uno spettacolo teatrale per denunciare ingiustizie, violenze e soprusi ai danni delle donne. Il Liceo di San Demetrio Corone e l’Istituto comprensivo di Taverna Montalto riflettono sulla guerra in Ucraina. La scuola media di Santa Sofia d’Epiro racconta i riti di Carnevale della tradizione italoalbanese. Il Liceo scientifico e l’Istituto tecnico economico di Mirto Crosia hanno visitato il Museo nazionale archeologico della Sibaritide. Tutto pronto alla Scuola Primaria di Arcavacata per il lancio del progetto “AstroStream”, innovativo e ambizioso percorso didattico di educazione scientifica.
Sull'edizione di Reggio: il fenomeno delle morti bianche e della sicurezza sul lavoro è uno dei temi scelti dall'Ic Telesio Montalbetti. Riflessioni anche sulle vicende della guerra in Ucraina.
All'Ic Giovanni XXIII di Villa San Giovanni ci si prepara all'otto marzo nel nome di due donne che hanno sfidato con coraggio la mafia: Lea Garofalo e Rossella Casini. Si festeggia l'evento più colorato dell'anno all'ic Radice Alighieri attraverso lo studio dell'epoca blu di Picasso e delle tradizioni locali della Calabria. Con un'esercitazione di scrittura creativa all'Ic San Francesco di Palmi il carattere diventa una pietanza. Il bullismo e i sentimenti al centro della riflessione all'Ic Galluppi Collodi Bevacqua. L'Ic Marvasi Vizzone di Rosarno istituisce lo sportello di ascolto psicologico Io ti ascolto. Mentre all'Ic Carducci da Feltre si studiano i greci.
Sulla pagina Atenei dello Stretto il progetto dell'Università Mediterranea finanziato dalla Crui prova a tracciare attraverso la ricerca gli scenari dell'Europa.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook