Giovedì, 03 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Emergenza rifiuti ma il sindaco non ci sta
POLISTENA

Emergenza rifiuti
ma il sindaco
non ci sta

ambiente, emergenza rifiuti, Reggio, Archivio
michele tripodi sindaco polistena

<Ancora una volta per cause esterne al Comune e responsabilità terze nella gestione del ciclo dei rifiuti in Calabria, dobbiamo subire una nuova emergenza rifiuti che si protrarrà almeno per l’arco di questa settimana>. L’avviso arriva dal sindaco Michele Tripodi, secondo il quale, le cause si diversificano, ma le conseguenze ambientali che Polistena e l’intera Piana di Gioia Tauro devono subire sono sempre le stesse: cumuli di spazzatura per le strade.
«È vero che l’Amministrazione comunale a partire dal 2013 sta lavorando al progetto di estensione della raccolta porta a porta a tutte le abitazioni, ma fin quando ciò non avverrà, per quanto tempo dovremo subire l’onta dei rifiuti per strada?».
 Il Comune di Polistena, con i suoi compattatori, non sta scaricando da due giorni ormai, a cui va aggiunta la domenica.Come in altre occasioni in merito all’emergenza, l’Amministrazione comunale si sta attivando presso l’Ufficio del Commissario, affinché si adottino provvedimenti per scongiurare il peggio e consentire il ripristino dell’accesso giornaliero dei compattatori alle discariche. Il primo cittadino punta il dito contro la giunta regionale, «le cui politiche nulle e fallimentari stanno rendendo il sistema dei rifiuti calabrese molto più fragile di qualche anno fa».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook