Martedì, 02 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Clan Labate, al via il processo d'appello
GIUDIZIARIA

Clan Labate, al via
il processo d'appello

clan labate, Reggio, Calabria, Archivio
tribunale reggio

Dopo la bocciatura della Corte di Cassazione, il processo “Gebbione” è ritornato in Corte d’Appello. Il nuovo giudizio a quindici presunti affiliati le ’ndrine dei quartieri della cintura urbana sud della città, Gebbione e Sbarre, è stato incardinato ieri dal collegio presieduto da Emilio Iannello (giudice relatore Francesco Petrone, a latere Caterina Mangano).
In quindici alla sbarra, anche se la stragrande maggioranza degli imputati risponde a piede libero: Orazio Assumma (difeso dagli avvocati Pietro Catanoso e Giuseppe Festa), Giuseppe Antonio Santo Canale (avvocati Giacomo Iaria e Giulia Dieni), Antonio Gaetano Caccamo (avvocati Domenico Alvaro e Marco Panella), Fabio Morabito (avvocati Salvatore Morabito e Giacomo Iaria), Angelo Caccamo (avvocato Salvatore Silvestro), Fabio Caccamo (avvocati Renato Russo e Antonio Managò), Paolo Falcone (avvocato Michele Priolo), Annunziato Nato (avvocato Corrado Politi), Paolo Labate (avvocati Michele Priolo e Antonio Mandalari), Oberto Alessandro Mirandoli (avvocato Giuseppe Nardo), Michele Labate (avvocati Nico D’Ascola e Francesco Calabrese), Filippo Cassone (avvocati Francesco Calabrese e Esposito Fariello), Francesca Labate (avvocati Michele Priolo e Antonio Mandalari), Davide Fumante (avvocato Giuseppe Putortì), Angiolo Messineo (avvocati Michele Priolo e Giovanni Pellicanò). Comune, Provincia e Regione si sono costituite parte civile, rappresentati dagli avvocati Italo Palmara, Alfonso Mazzuca e Lucio Romualdo.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook