Mercoledì, 19 Settembre 2018
ROCCELLA IONICA

Arduo identificare
i due cadaveri

cadaveri carbonizzati, roccella ionica, Reggio, Calabria, Archivio

E' ancora mistero sull'identità dei due corpi trovati carbonizzati ieri all'interno di un'Alfa Romeo 147 bruciata e abbandonata in una zona collinare di Roccella Ionica. Lo stato dei corpi, devastati dalle fiamme, rende praticamente impossibile l'identificazione. 

I resti sono stati portati nell'obitorio dell'ospedale di Locri. Il sostituto procuratore della Repubblica di Locri, Rosanna Sgueglia, affiderà nelle prossime ore l'incarico per effettuare l'autopsia dei resti, nella speranza di poter individuare la causa della morte ed elementi per risalire all'identità delle vittime. Intanto, le ricerche dell'uomo che aveva in uso l'automobile, Francesco Coluccio, di 41 anni, non hanno dato esito. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è irrintracciabile da ieri mattina e gli investigatori sono convinti che una delle vittime possa essere proprio Coluccio. Tuttavia, in assenza di elementi certi e concreti, un'identificazione ufficiale ancora non è possibile. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook