Martedì, 09 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Operazione di bonifica dei carabinieri
ARGHILLA'

Operazione di bonifica dei carabinieri

Massiccia operazione dei carabinieri nelle aree più a rischio  per scoraggiare il continuo ripetersi di episodi di criminalità che turbano la vita dei cittadini. Dalle prime luci dell’alba, circa cento militari della locale Compagnia sono stati impegnati in un servizio di controllo straordinario nei quartieri villaggio Arghillà Nord, San Giovannello e rione Modena. L’attività rientra, in particolare, nell’ambito di un piano di intensificazione dei controlli disposto dal Comando Provinciale a seguito del verificarsi di una recrudescenza di alcuni fenomeni delittuosi quali, furti e danneggiamenti di autovetture verificatisi, in particolare ad Arghillà. Da parte dei cittadini erano giunte molteplici segnalazioni di diffusa illegalità nell’area.
Sono state effettuate oltre 60 perquisizioni in abitazione, sono stati controllati tutti i soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o a misure alternative e disposti anche due posti di blocchi con controlli di centinaia di veicoli. 
Nel corso dell’attività sono stati controllati parenti e amici del catturando Vito Morelli, 27 anni, reggino, destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di concorso in furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Morelli si era sottratto alla cattura da parte dei militari del Comando provinciale, che lo stavano cercando dalla fine di febbraio di quest’anno. 

Massiccia operazione dei carabinieri nelle aree più a rischio  per scoraggiare il continuo ripetersi di episodi di criminalità che turbano la vita dei cittadini. Dalle prime luci dell’alba, circa cento militari della locale Compagnia sono stati impegnati in un servizio di controllo straordinario nei quartieri villaggio Arghillà Nord, San Giovannello e rione Modena. L’attività rientra, in particolare, nell’ambito di un piano di intensificazione dei controlli disposto dal Comando Provinciale a seguito del verificarsi di una recrudescenza di alcuni fenomeni delittuosi quali, furti e danneggiamenti di autovetture verificatisi, in particolare ad Arghillà. Da parte dei cittadini erano giunte molteplici segnalazioni di diffusa illegalità nell’area.Sono state effettuate oltre 60 perquisizioni in abitazione, sono stati controllati tutti i soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o a misure alternative e disposti anche due posti di blocchi con controlli di centinaia di veicoli. Nel corso dell’attività sono stati controllati parenti e amici del catturando Vito Morelli, 27 anni, reggino, destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere per i reati di concorso in furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Morelli si era sottratto alla cattura da parte dei militari del Comando provinciale, che lo stavano cercando dalla fine di febbraio di quest’anno. 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook