Mercoledì, 26 Settembre 2018
REGGIO

Le strategie dei boss
svelate dalla “cimice”

gambazza, giuseppe pelle, Reggio, Calabria, Archivio
pelle gambazza

Il processo ”Meta” si sta celebrando a Reggio davanti al Tribunale collegiale presieduto da Silvana Grasso ed è scaturito dall’omonima inchiesta della Direzione distrettuale antimafia reggina che ha messo sotto accusa capi e gregari delle principali ’ndrine che dominano la città dello Stretto fino a Villa San Giovanni. Dai De Stefano ai Tegano, Condello e Imerti. L’accusa è rappresentata dal pm antimafia Giuseppe Lombardo.

Testimone in Tribunale ieri il colonnello Stefano Russo, ex comandante del Ros dei carabinieri di Reggio Calabria. Furono i suoi uomini a piazzare la “cimice” nell’abitazione del boss di San Luca Giuseppe Pelle “Gambazza”. Intercettazioni che si sono rivelate una vera e propria miniera d’informazioni per i magistrati della Procura antimafia di Reggio. Dai colloqui registrati dai segugi del Raggruppamento operativo speciale sono emersi i piani e le strategie dei boss per stringere alleanze e sostenere i politici.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X