Domenica, 26 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Crac Multiservizi, 260 in mobilità
REGGIO

Crac Multiservizi,
260 in mobilità

Alla direzione regionale del Lavoro i rappresentanti sindacali non hanno potuto che accettare le comunicazioni nude e crude sulla sorte dei lavoratori e hanno dato il loro ok alla procedura di messa in mobilità di tutti i dipendenti della Multiservizi. Cala, quindi, il sipario sulla partecipata del Comune di Reggio sciolta dopo l’intervenuta interdizione per mafia del socio privato. Il liquidatore della mista ha messo nero su bianco che era impossibile proseguire con il mantenimento dei contratti di lavoro e i rappresentanti dei lavoratori hanno dato il loro sì con la speranza di poter rivedere all’opera i dipendenti nei progetti del Comune che ha raggiunto già l’intesa con la Regione. Comune ieri che era assente alla riunione decisiva, peraltro fissata proprio su specifica richiesta dell’Ente per consentire di avere notizie più certe sul futuro assetto della società. I progetti ci sono e sono stati già consegnati al liquidatore ma devono ancora partire. Palazzo San Giorgio ha garantito che tutti i lavoratori saranno riassorbiti dopo un percorso di formazione professionale. I tempi non si conoscono ancora e si attende anche il via libera della Corte dei Conti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook