Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Elevati tassi di assenteismo al Comune
LOCRI

Elevati tassi
di assenteismo
al Comune

assenteismo, comune locri, Reggio, Calabria, Archivio

Continua l’attività di monitoraggio da parte dell’amministrazione comunale di Locri sulle diverse disfunzioni e diseconomie che interessano l'azione amministrativa. "Questa volta - come si fa rilevare in una nota - lo studio ha riguardato il tasso di assenza dei dipendenti comunali per malattia per riuscire a risolvere le problematiche presenti, in modo da poter garantire una migliore efficienza nei servizi da poter offrire ai cittadini. I dati che sono risultati dalla rilevazione - SI LEGGE - non sono stati confortanti. Nel corso dell’anno 2013 sono stati goduti dai 125 dipendenti comunali ben 3.624 giorni di malattia. Si precisa che nel computo non sono stati ricompresi le assenze per terapie salvavita e per gravidanza. Infatti, scorporando ulteriormente tali situazioni di richiesta per effettiva necessità ben note all’amministrazione, sono stati goduti ben 2.567 giorni da parte dei dipendenti full-time, con una media di 213,91 giorni mensili e 11,66 sull'annuale (calcolato sui 220 giorni di lavoro previsti nella Pubblica Amministrazione). Questi invece i dati riguardanti la categoria part-time: 1.057 giorni totali goduti; 88.08 giorni per ogni singolo mese; 4.80 per ogni giorno sull'anno lavorativo. In totale - continua il comunicato - al Comune di Locri ogni giorno, in media, risultano assenti 16,46 unità per malattia, ossia il 13.16% dei dipendenti in servizio. A cui vanno ad aggiungersi le assenze per ferie e permessi vari. Tutto questo non può che comportare disservizi e disfunzionalità. Si tratta di un dato superiore alla media delle altre Amministrazioni e che si pone in contrasto con le misure a suo tempo varate dal Ministro Brunetta e tendenti a ridurre le assenze dei dipendenti pubblici. Misure che probabilmente a Locri non hanno ancora attecchito". (AGI)

Continua l’attività di monitoraggio da parte dell’amministrazione comunale di Locri sulle diverse disfunzioni e diseconomie che interessano l'azione amministrativa. "Questa volta - come si fa rilevare in una nota - lo studio ha riguardato il tasso di assenza dei dipendenti comunali per malattia per riuscire a risolvere le problematiche presenti, in modo da poter garantire una migliore efficienza nei servizi da poter offrire ai cittadini. I dati che sono risultati dalla rilevazione non sono stati confortanti. Nel corso dell’anno 2013 sono stati goduti dai 125 dipendenti comunali ben 3.624 giorni di malattia. Si precisa che nel computo non sono stati ricompresi le assenze per terapie salvavita e per gravidanza. Infatti, scorporando ulteriormente tali situazioni di richiesta per effettiva necessità ben note all’amministrazione, sono stati goduti ben 2.567 giorni da parte dei dipendenti full-time, con una media di 213,91 giorni mensili e 11,66 sull'annuale (calcolato sui 220 giorni di lavoro previsti nella Pubblica Amministrazione). Questi invece i dati riguardanti la categoria part-time: 1.057 giorni totali goduti; 88.08 giorni per ogni singolo mese; 4.80 per ogni giorno sull'anno lavorativo. In totale - continua il comunicato - al Comune di Locri ogni giorno, in media, risultano assenti 16,46 unità per malattia, ossia il 13.16% dei dipendenti in servizio. A cui vanno ad aggiungersi le assenze per ferie e permessi vari. Tutto questo non può che comportare disservizi e disfunzionalità. Si tratta di un dato superiore alla media delle altre Amministrazioni e che si pone in contrasto con le misure a suo tempo varate dal Ministro Brunetta e tendenti a ridurre le assenze dei dipendenti pubblici. Misure che probabilmente a Locri non hanno ancora attecchito". (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook