Sabato, 13 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Società immobiliare evade il fisco Sequestri della Gdf
PALMI

Società immobiliare
evade il fisco
Sequestri della Gdf

evasione fiscale, palmi, società immobiliare, Reggio, Archivio
guardia di finanza

I finanzieri della Compagnia di Palmi hanno concluso un’accurata attività di verifica, svolta nei confronti di una società in nome collettivo operante nel settore immobiliare e delle costruzioni, che ha portato alla constatazione di un’evasione fiscale pari ad oltre 100.000 euro e alla denuncia del rappresentante legale per aver omesso la presentazione della dichiarazione dei redditi e per aver occultato le scritture e i documenti contabili. 
Gli investigatori hanno ricostruito l’effettivo volume d’affari della società costatando, tra l’altro, che essa aveva ceduto alcuni immobili - costituenti beni strumentali - senza assoggettarli all’imposta sul valore aggiunto (IVA). Tenuto conto della rilevante evasione riscontrata la magistratura ha disposto accertamenti volti a stabilire le effettive disponibilità economico-patrimoniali del rappresentante legale al fine di proporre al Tribunale di Palmi il sequestro per equivalente teso a tutelare la pretesa erariale. Il Gip, in accoglimento della richiesta avanzata dalla Procura, ha emesso apposito decreto la cui esecuzione ha consentito di sequestrare quote sociali, un deposito di valori e un libretto di risparmio del valore complessivo di oltre 100 mila euro. (AGI)

I finanzieri della Compagnia di Palmi hanno concluso un’accurata attività di verifica, svolta nei confronti di una società in nome collettivo operante nel settore immobiliare e delle costruzioni, che ha portato alla constatazione di un’evasione fiscale pari ad oltre 100.000 euro e alla denuncia del rappresentante legale per aver omesso la presentazione della dichiarazione dei redditi e per aver occultato le scritture e i documenti contabili. Gli investigatori hanno ricostruito l’effettivo volume d’affari della società costatando, tra l’altro, che essa aveva ceduto alcuni immobili - costituenti beni strumentali - senza assoggettarli all’imposta sul valore aggiunto (IVA). Tenuto conto della rilevante evasione riscontrata la magistratura ha disposto accertamenti volti a stabilire le effettive disponibilità economico-patrimoniali del rappresentante legale al fine di proporre al Tribunale di Palmi il sequestro per equivalente teso a tutelare la pretesa erariale. Il Gip, in accoglimento della richiesta avanzata dalla Procura, ha emesso apposito decreto la cui esecuzione ha consentito di sequestrare quote sociali, un deposito di valori e un libretto di risparmio del valore complessivo di oltre 100 mila euro. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook